INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

L’Aquila, fase di stallo tra ANCE e sindacati di settore sul rinnovo del Contratto Integrativo Provinciale

«Eravamo partiti con buoni propositi con l’apertura delle trattative per il rinnovo del Contratto Integrativo Provinciale tra ANCE (Associazione Costruttori Edili di L’Aquila) e Filca Cisl, Fillea CGIL e Feneal UIL (Organizzazioni Sindacali di settore) ma, come è sua consuetudine, l’ANCE di L’Aquila ha fatto arenare i suoi buoni propositi alla prima calura estiva». È quanto affermato da Pietro Di Natale, Segretario Interregionale della Filca Cisl Abruzzo e Molise, che fa il punto della situazione con non poco rammarico.

Il rinnovo della premialità per i lavoratori edili (E.V.R.) vive ormai da sei mesi una situazione di stallo che fa perdere soldi in busta paga ai lavoratori edili, in un contesto che continua a penalizzare un settore che deve contribuire a far ripartire l‘economia del territorio e dell’Italia.

«Avevamo inviato le nostre proposte alla scadenza contrattuale per accelerare le trattative, in seguito le abbiamo inviate di nuovo ma senza ottenere la convocazione – continua Di Natale – e tocca di nuovo alla Filca Cisl stimolare L’ANCE di L’Aquila a convocarci».

«Ci affidiamo al buonsenso del Presidente Barattelli – ha concluso il segretario Di Natale – eletto ormai da alcuni mesi, per  una rapida convocazione del tavolo per il rinnovo contrattuale per stabilire una premialità che possa incrementare le buste paga, anche per premiare quei lavoratori che affrontano la calura estiva, per portare avanti l’opera di ricostruzione».

 

 

Fonte e foto Segreteria Interregionale Filca Cisl Abruzzo e Molise

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Parco Nazionale vs Villavallelonga, parla il Presidente: «Petizione incongrua, serve collaborazione»

Kristin Santucci

Uomo resta bloccato nel fango: lanciato l’allarme, sul posto i volontari della Protezione Civile di Tagliacozzo

Gioia Chiostri

Vendono medicine on-line contro le regole, segnalati 9 farmacisti in Abruzzo

Redazione IMN