INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

L’Angizia ci ha preso gusto: altro 1-0 in trasferta e playoff ad un passo

Biancazzurri corsari a Nereto grazie a Guerra. Il Capistrello perde con la Torrese: la società alza la voce contro i torti arbitrali subiti

Eccellenza: il Capistrello per il riscatto, l'Angizia per continuare a sognare

L’Angizia Luco sa solo vincere. Sul campo di un Nereto in caduta libera (giunto alla settima sconfitta di fila), i marsicani incamerano i tre punti grazie al gran gol di Nicola Guerra in avvio di partita (6′). Numeri da record per la banda Giordani: quarta vittoria consecutiva, la terza in trasferta e sempre per 1-0. Un ruolino di marcia che sa di vera e propria avanzata verso il sogno playoff. Con la vittoria al Comunale di Nereto, gli angiziani si portano al sesto posto in solitaria, a meno uno dalla zona spareggi. Sognare non è proibito.

Domenica amara, invece, per il Capistrello, uscito sconfitto dal Comunale di Castelnuovo Vomano contro una rinvigorita Torrese. Al vantaggio iniziale dei giallorossi con Ranieri (11′), i granata rispondono con il gol di Simoni in chiusura di tempo (45′) ma capitolano nell’ultimo minuto del match a causa del contestatissimo rigore trasformato da Di Sante (90′). A finire nel mirino della società rovetana è la direzione del signor Matteo Dini della sezione di Città di Castello: «Con grande disappunto e dispiacere – si legge in una nota del club – la US Capistrello è costretta a rendere noto quanto accaduto in occasione della trasferta in casa della Torrese. In ogni gara casalinga accogliamo i nostri avversari e la terna arbitrale con la massima cortesia e disponibilità ricevendo i complimenti al di là del risultato. Abbiamo valori umani e sportivi che continuiamo a portare avanti e di cui ne andiamo fieri. Per noi la partita di calcio è un momento di aggregazione, una giornata di puro e semplice sport. Non è stato bello vedere oggi un arbitro prepotente e arrogante contro la nostra squadra e tutto il nostro staff».

La società del Presidente Settimio Colangelo sottolinea, in particolare, l’espulsione per proteste del capitano Luca De Meis e il rigore assegnato alla Torrese, definito senza troppi giri di parole «inesistente». «Siamo fiduciosi che possa essere soltanto un episodio – conclude la nota societaria – e crediamo nella buona fede di tutti e invitiamo soltanto a un po’ più di accortezza da parte dei vari organi, magari nel designare, controllare e prendere provvedimenti».

In classifica, i granata di Torti vengono scavalcati dal Lanciano e raggiunti dal Bacigalupo Vasto Marina, rimanendo a meno 4 dal Castelnuovo (con una partita in meno).

Altre notizie che potrebbero interessarti

Affidamento lavori parco e villa Torlonia: Tar respinge ricorso, «Ora l’accredito di un primo acconto da parte della Regione»

Gioia Chiostri

VIDEO. L’Istituto Tecnico di Avezzano progetta per l’Europa, al via l’Europrogettazione

Kristin Santucci

Weekend di maltempo: nebbia, precipitazioni intense e nevicate fino a quote relativamente basse

Redazione IMN