INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Landini: “No contro Green pass, ma garantire lavoro”

Cgil: Nessuna discriminazione. Obbligo? Lo può decidere solo una legge

Nessuna contrarietà del sindacato al green pass nelle aziende, ma niente sanzioni per chi dice no e a muovere sia il governo con un atto di legge.

Lo spiega il leader Cgil Maurizio Landini in un’intervista al Corriere della Sera, in cui spiega che il sindacato è a favore del fatto che le persone si vaccinino e sta raccomandando ai lavoratori di farlo.

“Ma c’è un discrimine: non è possibile pensare a licenziamenti o demansionamenti”.

E sull’ eventuale obbligatorietà: “Se il governo valuta sia necessario, può varare una norma. È già successo nella sanità. La responsabilità non può essere scaricata su un accordo fra le parti sociali”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Roghi in Abruzzo, Smargiassi: “Dalla Giunta scarsa prevenzione”

"L'Abruzzo ancora oggi non ha un canadair a propria disposizione".
Redazione IMN

Droga a scuola: sotto controllo gli istituti di L’Aquila, presidi allarmati

Redazione IMN

Moc L’Aquila, Romano: “liste di attesa ancora chiuse”

Il capogruppo di Iv torna sulla mancata riattivazione dello strumento per la MOC al San Salvatore ...
Redazione IMN