INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Lanciano, sversamento liquami dalla centrale biogas: vietato l’uso dell’acqua

 

 

Il Comune di Lanciano, in merito allo sversamento di liquami fuoriusciti dalla centrale biogas ubicata in località Villa Pasquini, comunica di aver emesso ordinanza sindacale contingibile e urgente, ai sensi dell’art. 50 commi 4 e 5 del D.LGS 267/2000, di divieto di utilizzo per usi umano, irriguo e zootecnico, delle acque provenienti dall’area circostante la centrale, ovvero il divieto di coltivazione di prodotti agricoli nei terreni adiacenti e il divieto di attingere l’acqua dai pozzi presenti nel raggio di 500 metri dalla centrale, sia per uso agricolo che zootecnico. L’ordinanza è stata trasmessa alla Procura della Repubblica di Lanciano, alla Legione Carabinieri di Lanciano, al N.O.E.-Carabinieri di Pescara, al Servizio I.E.S.P. dell’ASL Lanciano-Vasto-Chieti e al Comando di Polizia Municipale. Una seconda ordinanza è stata inviata alla ditta ATA Energia che gestisce la centrale per la rimozione e smaltimento dei rifiuti liquidi. Inoltre il sindaco ha dato mandato al laboratorio analisi accreditato, di effettuare prelievi di terreno e di liquido dalla zona in cui si è verificato lo sversamento per fare piena chiarezza sull’accaduto.

Fonte AGI

Foto di www.lancianonews.net

Altre notizie che potrebbero interessarti

A San Benedetto dei Marsi approda il viaggio ‘in punta di piedi’ di Sofia

Gioia Chiostri

Paiorisi e Colpo primi a I Sentieri dei Lupi

A Collarmele 250 bikers per la 14° edizione
Redazione IMN

Il Nucleo della Protezione Civile di Tagliacozzo a Campotosto: 3 squadre in azione

Gioia Chiostri