INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Lanciano, disarticolata banda dedita allo spaccio di crack

Duecento cessioni di droga dal 2018. Diciannove gli indagati tra cui un minorenne

Un’operazione da “Numeri uno”, come vantavano di chiamarsi i responsabili ostentando la propria bravura nello spaccio, quella che gli agenti del Commissariato di Lanciano hanno scoperto ad opera di una banda che spacciava crack in Abruzzo, eseguendo dieci ordinanze di custodia cautelare per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.

Una banda dedita alla produzione, alla detenzione, alla trasformazione e allo spaccio di droga quella formata da diciannove membri tra cui un minorenne. Cinque sono finiti agli arresti domiciliari, obbligo di dimora per un trentottenne mentre altre tre persone sono soggette quotidianamente agli organi di polizia giudiziaria.

Il leader dell’organizzazione criminale, arrestato in precedenza, aveva stabilito il centro di coordinamento, direzione e smistamento dell’attività illecita nell’abitazione in cui scontava la pena ai domiciliari. Grazie al collegamento diretto con la Campania si riforniva di cocaina e la trasformava in crack, organizzandone lo spaccio sul territorio frentano e nell’hinterland. La peculiarità era proprio l’introduzione nella piazza di spaccio di crack, sostanza nuova nel territorio.

Dopo l’arresto del capobanda e del suo collaboratore diretto, la base delle attività è stata trasferita in alcune dimore dei vari destinatari delle misure cautelari per provvedere alla trasformazione della cocaina, al suo confezionamento, allo spaccio e al consumo dello stupefacente.

Dal 2018, anno in cui sono partite le indagini, sono state documentate duecento cessioni di droga.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Successo di pubblico per lo spettacolo ‘Che Amarezza’: con Antonello Fassari in scena al Castello Orsini

Redazione IMN

VIDEO. Collarmele, nuovi fondi dal Mef per il centro storico: sarà riqualificata Piazza dell’Orologio

Kristin Santucci

Sulmona, beccato falso finanziere

Redazione IMN