INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

L’Anac dichiara legittimo l’incarico al Cam di Felicia Mazzocchi

Il consigliere di sorveglianza pronta a continuare il proprio lavoro al Consorzio

«L’Autorità Nazionale Anticorruzione a firma del presidente Raffaele Cantone che scioglie ogni dubbio sulla legittimità della mia presenza nel consiglio di Sorveglianza del Cam Spa», così Felicia Mazzocchi, consigliere di sorveglianza e revisore del Consorzio Acquedottistico Marsicano.

Mazzocchi dribbla le polemiche e va al punto: «La questione relativa alla mia inconferibilità ed incompatibilità paventata e tanto chiacchierata sui giornali dell’autunno scorso trova ora una risposta definitiva che viene direttamente dallo Stato. Non mi appassionano le polemiche senza fondamento e per le quali invitai proprio l’Ente stesso a chiedere lumi all’ANAC, consapevole del mio ruolo e nella massima serenità, ma voglio comunicare questo fatto solo per dissipare ogni dubbio nel rispetto dei cittadini di tutto il territorio servito dal gestore idrico e chiaramente nel rispetto dei Sindaci che questo territorio lo rappresentano e che, scegliendoci nell’assemblea del 25 luglio 2017, assieme agli altri componenti Alessandro Pierleoni ed Antonio Mostacci, ci hanno affidato l’arduo compito di analizzare vigilare lo stato economico finanziario patrimoniale del Cam Spa che, ora, come noto, è nella fase straordinaria di concordato in continuità accordata dal Tribunale di Avezzano.

Commissioni vigilanza del comune di Avezzano e articoli di giornale che hanno tentato di alimentare populismo inconcludente a fronte, invece di problemi rilevanti dell’Ente che non sono finiti sotto la lente d’ingrandimento: mi riferisco al bilancio 2017 che il Consiglio di Sorveglianza, di cui faccio parte in qualità di Revisore, ha approvato rilevando una perdita globale di ben 51 milioni euro.

Questa legittimazione della massima autorità competente dimostra che le scelte dell’Ente guidato dalla presidente Morgante e sottoposto alla stretta osservazione dei Commissari giudiziali e alle verifiche degli altri organi coinvolti a vario titolo, sono fatte nel rispetto della legge, e hanno come unico obiettivo quello di fornire il miglior servizio idrico contestualmente all’ardua attività di risanamento del Cam».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pronto Soccorso di Avezzano e punti deboli: giovedì l’incontro fra il manager Tordera e il sindaco De Angelis

Redazione IMN

Antonello Tirabassi: il ciclista marsicano tra medaglie e sogni

Redazione IMN

Pescina, la ASL risponde a Iulianella

L’azienda sanitaria si dice disponibile ad un incontro per il reparto di endoscopia
Redazione IMN