INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

L’addio a Leandro Oddi nel ricordo degli amici: «Scorzetta era l’amico di tutti»

All’indomani della tragedia, torna a splendere la luce del sole ad Avezzano, ma solo lassù nel cielo. Perché, dopo l’incidente in cui ha perso la vita Leandro Oddi, l’intera comunità avezzanese è ancora incredula, affranta per un lutto tanto improvviso quanto cocente. Era a lavoro Leandro Oddi, meglio conosciuto come ‘Scorsetta’, come lo era stato, del resto, da una vita intera. Elettricista di professione, l’uomo si trovava all’interno di un’azienda del Nucleo Industriale di Avezzano, dedita alla lavorazione e allo smercio della carne, quando, per motivi ancora da chiarire, la vittima è caduta da un soppalco di circa 3 metri di altezza, perdendo la vita.

Il corpo dell’uomo, soccorso invano dai sanitari del 118, si trova ora all’obitorio dell’Ospedale di Avezzano, in attesa che venga eseguito l’esame autoptico, previsto nel pomeriggio di oggi. Avezzano perde un’altra vita, se ne va per sempre una personalità molto conosciuta e amata dall’intera comunità. Un incidente, quello avvenuto lungo via Edison, che causa una nuova morte bianca in città, per lo sgomento di quanti lo avevano conosciuto e apprezzato.

A ricordarlo in tutta la sua prorompente vivacità e capacità creativa e professionale è il giornalista dell’emittente tv Antenna 2, Plinio Olivotto. «Leandro era l’amico di tutti. Elettricista di professione, aiutava sempre e comunque il lavoro del nostro staff di Antenna 2. Era, nel tempo, diventato uno di noi, in quanto la sua passione per la tecnologia, in genere, lo aveva portato a scoprire tutti i segreti del mondo televisivo e a farli suoi. Così ogni volta in cui chiedevamo aiuto, lui c’era».

Impossibile, per quanti gli hanno voluto bene, dimenticare l’indelebile presenza che Leandro era in grado di donare di sé. «Contribuì, inoltre – continua Plinio Olivotto – alla realizzazione di una trasmissione tv, dal titolo ‘Esse quiss’, pensata con il ciclista Taccone, garantendo la sua disponibilità per le riprese del programma, che dava spazio alle radici dell’intera Marsica».

«Ci ha lasciato una personalità e una persona unica, sempre pronta allo scherzo e sempre disponibile ad aiutare quando ce n’era bisogno». ‘Scorzetta’, come lo ricorderanno i suoi conoscenti e amici, si è spento all’età di 69 anni. Una vita di progetti e di lavori, che porteranno sempre la sua firma, è l’eredità che lascia a chi continuerà a mantenere acceso il suo ricordo. La Redazione di Info Media News si stringe intorno ai suoi cari e ai suoi familiari, in questo triste momento di dolore.

 

 

Foto di: Facebook

Altre notizie che potrebbero interessarti

Altri fuochi nella Marsica: bruciano Tufo e Canistro

Redazione IMN

Traffico internazionale armi: arrestato imprenditore abruzzese

Redazione IMN

Scuole Capistrello, riprendono regolarmente le lezioni: ieri pomeriggio incontro tra sindaco e genitori

Gioia Chiostri