INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

L’Abruzzo a un passo dalla zona gialla

Ricoveri in area non critica raggiungono soglia del 15%, stabili le terapie intensive

Sembra ormai inevitabile il passaggio dell’Abruzzo in zona gialla. Con l’incremento registrato nelle ultime 24 ore, la percentuale di occupazione dei posti letto in area non critica ha raggiunto la soglia limite del 15%. Resta stabile al 12% il valore sui ricoveri in terapia intensiva, a fronte di un’allerta del 10%.

L’ultimo bollettino regionale ha evidenziato 10 nuovi ricoveri in area non critica (194 il totale dei pazienti ricoverati) e un incremento di 1703 tra gli attualmente positivi. 22, invece, gli abruzzesi in terapia intensiva.

Scenario che apre le porte alla zona gialla, nella settimana che ha visto il passaggio in giallo di altre 4 regioni, Lazio, Lombardia, Piemonte e Sicilia, dopo Liguria (a rischio arancione), Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria e province autonome di Trento e Bolzano.

Sulle vaccinazioni, sono 20.410.468 gli italiani che hanno ricevuto la “terza dose”, pari al 65,84% della popolazione oggetto di dose addizionale o booster che hanno ultimato il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi.

In 48.104.649 hanno fatto almeno la prima dose (89,07% della popolazione over 12), la seconda è arrivata a 46.443.464 (85,99% della popolazione over 12). Per quanto riguarda i bambini, in 365.930 hanno ricevuto la prima dose, pari al 10,01% della popolazione 5-11 anni. Il totale delle somministrazioni fatte arriva a 112.176.324 con le prime dosi che non si fermano: ieri sono state 54.645.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Dal G.E.M.A. torna il patentino per raccogliere i funghi

Redazione IMN

Aca, oltre 1200 interventi per emergenza neve, e non finisce qui

Redazione IMN

Martino non invitato alla presentazione della Taccone: “Autentica farsa”

Il deputato forzista attacca De Angelis: "Ha dimenticato di invitarmi"
Redazione IMN