INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

La scuola non si ferma: nasce il videogioco abruzzese Etciù

Si chiama ”Etciù" ed è il gioco web realizzato dai ragazzi del Liceo Corradino D’Ascanio di Montesilvano.

Un videogioco creato in sole due settimane per intrattenere ed educare un pubblico molto giovane. Si chiama ”Etciù” ed è il gioco creato dai ragazzi del Liceo Corradino D’Ascanio di Montesilvano.

Un classico Memory, ma con una grafica colorata, intuitiva e divertente. Come funziona? Al completamento della prima parte del gioco, ogni regola viene reinterpretata in una strofa e – rima dopo rima – si compone una filastrocca che riassume le raccomandazioni del Ministero della Salute.

“Etciù” è disponibile sul sito della scuola www.gamefalconeborsellino.it

Il videogioco, che vi proponiamo di seguito, è stato realizzato dagli studenti grazie alla didattica a distanza.

Un videogioco creato in sole due settimane per intrattenere ed educare un pubblico molto giovane!Si chiama ”Etciù" ed è il gioco creato dai ragazzi del Liceo Corradino D’Ascanio di Montesilvano, Pescara. Un classico Memory, ma con una grafica colorata, intuitiva e divertente. Come funziona? Al completamento della prima parte del gioco ogni regola viene reinterpretata in una strofa e – rima dopo rima – si compone una filastrocca che riassume le raccomandazioni del Ministero della Salute. Complimenti!Proviamo il gioco dei nostri giovani sviluppatori? ”Etciù" è disponibile sul sito della scuola www.gamefalconeborsellino.it#LaScuolaNonSiFerma

Pubblicato da MIUR Social su Lunedì 30 marzo 2020

Altre notizie che potrebbero interessarti

Emergenza disastri: all’Università dell’Aquila nasce il Master O.D.E.M.

Redazione IMN

A Palazzo Torlonia ‘Agromafie e Caporalato’: luci e ombre del lavoro agricolo

Redazione IMN

Botte alla moglie dinanzi ai figli: allontanato albanese

Redazione IMN