INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

La Sala Comunale di Avezzano sotto i ferri della restaurazione

Il Comune di Avezzano non cede ai segni del tempo che passa inesorabile. Il Municipio avezzanese, infatti, che ospita al suo interno una elegantissima Sala Consiliare «una delle più belle in Abruzzo, se non la più bella in assoluto», secondo il sindaco Giovanni Di Pangrazio, è diventato, in parte, un piccolo cantiere. Sono iniziati, infatti, a partire da due giorni, i lavori di restauro nella Sala Consiliare comunale.

Maria Letizia Di Ponzio, restauratrice specializzata in Conservazione e Restauro Opere, è a capo dei lavori nell’Aula. La donna, contattata dalla redazione di InfoMediaNews, spiega il progetto di restauro. «Grazie ai fondi della Fondazione Carispaq è stato possibile concretizzare il progetto dei lavori nella Sala Consiliare del Comune di Avezzano», spiega la restauratrice. «La stanza aveva subìto lievi danni in passato ma, a parte qualche crepa di poco conto che attraversa il soffitto,  non presenta alcun problema di stabilità. Noi, infatti, stiamo lavorando soltanto al restauro di una piccola porzione della volta, quella soggetta alle maggiori infiltrazioni di acqua provenienti dal tetto».

«Nel complesso la Sala è in buono stato. Esaminando attentamente la parte interessata dai nostri procedimenti, però, io e la mia collaboratrice Daniela Gramaglia, giovane laureata in Conservazione dei Beni Culturali, abbiamo constatato che, già in passato, erano stati eseguiti alcuni lavori di rimaneggiamento. Probabilmente sono state queste misure di tutela, assunte precedentemente, ad aver contribuito al buon mantenimento della Sala medesima», prosegue la donna.

cof

Quali sono, quindi, i primi passi di questo piano di restauro? «Il soffitto è sufficientemente solido, per questo abbiamo iniziato con la pulitura dell’area che sarà interessata dai lavori. Il nostro programma prevede l’ultimazione della sistemazione del soffitto entro i primi di dicembre in quanto, ripeto, restaureremo una piccola parte di esso, con la speranza, poi, di potere mettere mano sulla parte restante. I lavori saranno eseguiti nel totale rispetto dell’aspetto che storicamente ha caratterizzato la Sala, con l’imponente soffitto a cassettoni e la decorazione in foglia d’oro», conclude Maria Letizia Di Ponzio.

cof

Il sindaco Di Pangrazio, dal canto suo, esprime soddisfazione per il restauro dell’Aula Consiliare. «La Sala Consiliare è il cuore storico del nostro Comune. Mantenerla nello stato di bellezza e splendore che, da sempre, le competono, è nostro dovere. Proprio per questo, ci siamo organizzati per consentire l’esecuzione del progetto di restauro del soffitto di questo prezioso luogo di riunioni», afferma il primo cittadino.

Quando si ha la fortuna di ereditare dal passato luoghi preziosi nell’importanza e nell’aspetto, non si può lasciare che sia l’azione del tempo a distruggere simili stanze, culle di storia. Il restauro, una volta terminato, restituirà al Comune di Avezzano la sua Sala Consiliare come nuova, regalando, in questo modo, ai suoi fortunati ospiti uno spazio ricco di un incanto senza tempo. (k.s)

 

Foto di: UNUCI

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tagliacozzo: dopo 25 anni torna al Santuario l’icona della Madonna dell’Oriente

Redazione IMN

Rifiuti: sequestro di una discarica abusiva nel Pescarese

Redazione IMN

Liceo Musicale Avezzano, Mazzocchi: «Solo io della minoranza a Pescara»

Redazione IMN