INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica

La Regione rilancia il Crab: diverrà il nuovo centro unico di ricerca regionale

Terminata la fase liquidatoria del Crab, il centro di ricerca regionale con sede ad Avezzano. La Regione ha deliberato il 06/06/2017 la revoca della liquidazione del Crab ed il rilancio dell’ente dopo un percorso liquidatorio che ha portato alla approvazione di una legge regionale di patrimonializzazione (legge 38/2016) e di un accordo sindacale del 27/01/2017 con le sigle regionali e di categoria. Mediante un progetto di riordino elaborato dal liquidatore Cleofe Andrea sono stati attuati una serie di interventi amministrativi/contabili e di razionalizzazione dei costi che consentiranno al Centro di Ricerca di rafforzare la propria struttura patrimoniale e rilanciare il proprio ruolo sul mercato della ricerca.

«La Regione – come si legge dal progetto del liquidatore Cleofe -sostiene il centro di ricerca con interventi finanziari da deliberare su base annuale. Sulla base di questi presupposti il liquidatore delegato ha convocato l’assemblea straordinaria del Crab per il 17/07/2017 per dare seguito a quanto programmato e portare a termine il percorso di riordino».

«Con il rilancio del Crab, che diventerà il nuovo centro unico di ricerca regionale, sarà possibile dare continuità anche al gemello che ha sede in Vasto, il COTIR. Un percorso che è stato possibile delineare grazie alla volontà politica della Regione ed in particolare di Dino Pepe, assessore regionale alle politiche agricole ed alla collaborazione dei consiglieri Berardinetti e Di Nicola e del presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio».

 

 

Fonte: Ufficio Stampa Presidenza Consiglio Regionale

Foto di: ilcapoluogo.it

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Pescasseroli, scoppia una bombola in casa: muore a 67 anni Adriano Incrocci

Gioia Chiostri

A Natale tornano i treni storici della Transiberiana d’Italia Sulmona-Carpinone

Calendario con 30 partenze e mercatini di Natale a Campo di Giove e Roccaraso
Redazione IMN

Sospensione cantieri, ordinanza pronta alla firma

Il Governo chiede a Marsilio di attendere l’esito del confronto in corso con le parti sociali
Redazione IMN