INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Intervento provvidenziale del 118 di Trasacco, 70enne salvato dall’arresto cardiaco

Una corsa contro il tempo quella dei soccorritori trasaccani che hanno salvato, letteralmente, è proprio il caso di dirlo, da un arresto cardiaco in corso, un uomo rimasto inerme, nella sua automobile, parcheggiato sul ciglio della strada. Il coraggio e il sangue freddo sono stati ingredienti fondamentali nella ricetta del primo soccorso.

Venerdì 15 febbraio scorso, un uomo di circa 70 anni di età ha accusato un malore mentre era alla guida della sua autovettura. Il malore ha costretto il pensionato ad accostarsi sul ciglio della strada; F.F. (nome e cognome in sigla), in quel momento, stava rincasando a Trasacco, dove vive, dal vicino Comune di Collelongo.

La presenza dell’uomo accasciato sul volante della propria vettura non è sfuggita ai passanti lì transitanti, che hanno deciso di intervenire subito, allarmando immediatamente i soccorsi.  Nella realtà dei fatti, sono intervenuti loro stessi, con estrema dose di coraggio e di polso, tirando di peso fuori dall’abitacolo dell’auto il malcapitato, che intanto aveva perso conoscenza; adagiandolo, poi, sull’asfalto. Tra i passanti, era presente una ragazza di Trasacco che, essendo infermiera, ha iniziato a praticare  il massaggio cardiaco all’uomo, ormai in stato di incoscienza e in arresto cardiaco.

Tempestivo e risolutore è stato l’intervento del 118 di Trasacco. I soccorritori, giunti sul posto, hanno immediatamente messo in atto il protocollo di BLSD che prevede il massaggio cardiaco e l’uso del defibrillatore; dopo 3 scariche elettriche, di fatti, il cuore dell’uomo ha ripreso a battere, nonostante, però, il suo stato di incoscienza perdurasse. Sul luogo dell’allarme, sono intervenuti anche i sanitari del 118 di Pescina, che hanno somministrato all’uomo una dose di adrenalina tramite puntura. Successivamente, i soccorritori, hanno collegato l’uomo al monitor per tenere sotto controllo il suo stato di salute.

L’anziano, poi, è stato trasportato in codice rosso all’Ospedale di Avezzano. Al momento, purtroppo, l’uomo si trova ancora in stato comatoso. Il provvidenziale intervento del 118 di Trasacco ha permesso, comunque, al cuore del 70enne di tornare in attività. Questo episodio, come molti altri simili, che vedono i volontari diventare dei veri e propri salvatori di vite da tutelare, sono raccontati anche sul sito ‘Il Portale dei Soccorritori’: si tratta di uno spazio adibito alla descrizione e al racconto delle gesta emblematiche dei volontari delle associazioni italiane, che, giornalmente e silenziosamente, nel loro altruismo, operano per i pazienti e divengono per loro e per i loro familiari degli eroi. Anche il 118 di Trasacco è rientrato, per merito, in questo ampio e dettagliato racconto di gesta normalmente straordinarie, dove ogni capoverso narra di chi si dà all’altro senza paura, senza rimorso e senza secondi fini.

I soccorritori intervenuti in quell’occasione sono stati Carletto Carusi, Alessandra Orazi, Tiziano Rosati, Maria El, Spirito Pasquale con il supporto di Bruna Cotardo e Cristian Di Salvatore.

 Foto messe gentilmente a disposizione dall’ Avis di Trasacco

Altre notizie che potrebbero interessarti

Comuni, terremoti e riciclo materiali: Aciam ottiene marcatura CE per il reimpiego in opere di ingegneria e nella costruzione di strade

Gioia Chiostri

L’Aquila, eseguite questa mattina 9 misure cautelari

Redazione IMN

VIDEO. Venduta la Farmacia comunale ad Avezzano, Aratari: «Per il Comune era spesa ingiustificata»

Kristin Santucci