INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Incendio L’Aquila, Regione stanzia 380 mila euro

A darne notizia è il sindaco Biondi e il governatore Marsilio

Proseguono le operazioni di contenimento e spegnimento del vasto incendio che si è sviluppato dalle prime ore del pomeriggio nella montagna che domina l'abitato di Arischia. Sul posto si sono portati prontamente 40 volontari di Protezione civile, oltre a 35 vigili del fuoco. All'opera anche cinque Canadair, il primo dei quali partito pochi minuti dopo la segnalazione dell'incendio, un elicottero dell'Esercito e l'elicottero Airbus AS 350 BA in dotazione alla Protezione civile regionale che si approvvigiona nella vasca allestita al campo sportivo del paese e rifornita dai vigili del fuoco. Le operazioni, con il coordinamento della sala operativa della Protezione civile regionale, andranno avanti fino al tramonto e riprenderanno all'alba di domani. Un presidio di volontari garantirà la sorveglianza da terra durante le ore notturne. Sul posto sono presenti il responsabile della Protezione civile regionale, Silvio Liberatore, il direttore regionale dei vigili del fuoco Stefano Marsella , l'assessore comunale alla Protezione civile Fabrizio Taranta ed il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi in comunicazione costante con il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

La Regione, a seguito della richiesta formulata dal Comune dell’Aquila, ha stanziato 380mila euro per interventi di somma urgenza per le aree colpite dagli incendi che hanno interessato il capoluogo d’Abruzzo, ovvero la frazione di Arischia e i quartieri di Pettino-Cansatessa
A darne notizia sono il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.
“Si tratta – spiegano sindaco e presidente – di una prima azione, legata ai sopralluoghi che i tecnici del Genio civile e del Comune hanno svolto il 7 agosto nei territori flagellati dalle fiamme, per le quali sono ancora in corso le operazioni di spegnimento. La sinergia tra Comune e Regione è massima per fornire risposte celeri rispetto ad un evento che ha colpito duramente il patrimonio naturalistico ed arboero della città dell’Aquila”.
Le somme per i lavori, finalizzati alla messa in sicurezza delle zone interessate dai roghi, rimozione dai canali di scolo naturali di detriti di vario genere e realizzazione di opere lungo gli stessi sono stati quantificati in 200mila euro per l’area sovrastante la frazione di Arischia ed in 180mila per quella sovrastante i quartieri di Cansatessa, Pettino e San Sisto.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Carsoli, Velia Nazzarro pronta al bis

Dice: "In cinque anni, abbiamo puntato molto sui giovani".
Redazione IMN

Babbo: “Il diritto alla salute non vuole passerelle”

L'ira del candidato sindaco: "Basta slogan, la città deve conoscere tempi, numeri e risorse. Si ...
Redazione IMN

Fuoco di Cappadocia, stamattina il sopralluogo dei Vigili del Fuoco

Gioia Chiostri