INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Incendio Gea, fiamme spente: domani si torna a scuola

Intanto amministratori e cittadini attendono i risultati delle analisi e dei prelievi dell'Arta Abruzzo. Vigili del Fuoco stanno ancora presidiando la zona.

Incendio Gea: i risultati delle analisi dell'Arta

Le fiamme sono state spente ieri mattina, dall’ampio personale di Vigili del Fuoco – giunto dalle Province di L’Aquila e Frosinone – intervenuto da giorni per il rogo dell’impianto di rifiuti Gea, sito a San Vincenzo Valle Roveto.

Amministratori e cittadini sono in attesa dei risultati delle analisi dei campioni prelevati dall’Arta Abruzzo, intervenuta assieme alla Asl nella giornata di venerdì per il monitoraggio ambientale. Alcuni pompieri sono presenti ancora in zona per presidiare l’area interessata dall’incendio.

Intanto, gli effetti delle ordinanze dei sindaci di San Vincenzo e di Balsorano sono terminati: domani riapriranno anche le scuole. L’Arta Abruzzo, dal canto suo, due giorni fa ha diramato ai sindaci una nota, in cui è stato annunciato che “non appena possibile, sarebbe stata effettuata una caratterizzazione analitica all’interno della canaletta di raccolta delle acque meteoriche di piazzale, al momento inaccessibile perché interessata dalla presenza di rifiuti e troppo vicina alla zona del rogo”.

L’incendio, lo ricordiamo, ha interessato l’impianto Gea di San Giovanni Nuovo. Sito in parte distrutto dal rogo. I tecnici dell’Arta hanno effettuato, sempre di venerdì, anche i campionamenti nel fiume Liri, dove vengono scaricate, previo trattamento di depurazione interno, le acque meteoriche dell’impianto stesso.

“La nostra Agenzia – ha dichiarato nella nota il direttore generale dell’Arta Abruzzo Dionisio – ha immediatamente attivato le proprie strutture per rilevare l’eventuale presenza di sostanze tossiche”.

Nel frattempo, il sindaco Carlo Rossi si è attivato parallelamente e analogamente, scrivendo una lettera allo stesso direttore dell’Arta, con la quale richiede l’invio di una Unità mobile per il monitoraggio dell’aria attorno all’impianto semi distrutto dalle fiamme. “Un ulteriore sforzo – scrive il sindaco – al fine di fornire alla popolazione di San Vincenzo e di Balsorano le più ampie rassicurazioni”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Caldo record con temperature bollenti, ecco fino a quando

Caronte sarà protagonista per almeno un’altra settimana
Redazione IMN

“Scippo di 40 milioni ai danni di Avezzano e Sulmona”

Scoccia e Mariani: "Nel silenzio totale dei consiglieri di maggioranza, si è consumato un altro ...
Redazione IMN

Avezzano, degrado urbano e discariche a cielo aperto

Segnalazione del Centro Giuridico del Cittadino
Redazione IMN