Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Il Volo del Coleottero: con ‘La bambina di neve’ arriva ad Avezzano il teatro ‘bendato’

Il 7 maggio presso il Teatro San Rocco di Avezzano andrà in scena lo spettacolo di teatro sensoriale dal titolo ‘La bambina di neve’.

Lo spettacolo è il frutto del laboratorio teatrale del gruppo adulti de ‘Il Volo del Coleottero’.

image003Il gruppo, formato da allievi attori, alcuni alla prima esperienza, ha realizzato un percorso di laboratorio teatrale insieme ad Alessia Tabacco e Francesco Sportelli. Successivamente insieme al regista Mario Fracassi, si è passati alla fase di costruzione dello spettacolo.

La proposta ha visto l’adesione di un nutrito gruppo di allievi, che si sono messi in gioco con entusiasmo e curiosità, costanza ed impegno.

Lo spettacolo ‘La bambina di neve’ è destinato ad un gruppo di circa 30 spettatori bendati, che saranno guidati dagli attori all’interno di una storia affascinante e commovente tramite suoni, parole, odori e sapori.

Data la particolarità dello spettacolo verranno realizzate più repliche all’interno della stessa giornata alle ore 17, 18 e 19.

Ingresso Libero con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al 349.6057192 oppure info@ilvolodelcoleottero.it.

«Vogliamo condividere con tutti voi una bella notizia che riguarda Francesco Sportelli – specifica in una nota l’associazione – formatore artistico de Il volo del coleottero, ma anche cantautore e attore».

«Il 30 aprile Francesco canterà in Piazza San Pietro – prosegue la nota – a Roma alla presenza di Papa Francesco durante i festeggiamenti per i 150 anni dell’Azione Cattolica Italiana. Per l’occasione Francesco ha composto l’inno ‘Futuro Presente’ e lo canterà per quanti arriveranno a Roma da tutta Italia».

 

 

Foto di: sicilianews24.it

 

 

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Domani la ‘Giornata internazionale della memoria’: anche Trasacco partecipa all’operazione verità per non dimenticare mai

Maurizio Di Cintio

Simulazione di un attentato terroristico all’Aeroporto d’Abruzzo

Gioia Chiostri

VIDEO. Rigopiano un anno dopo: il giorno del ricordo tra dolore, rabbia e rimpianto

Claudia Ursitti