INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Il Tribunale di Avezzano spegne i motori per due giorni a causa del maltempo e del terremoto

Stop totale delle attività di giustizia nella Marsica. Anche il presidio di legalità di Avezzano si fermerà, infatti, per due giorni a causa della situazione di disagio, che ha preso piede nella Marsica non solo per il maltempo, precipitato come un macigno sulla patria abruzzese, ma anche per le forti scosse di terremoto registrate questa mattina. Il presidente del Tribunale di Avezzano, Eugenio Forgillo, ha pubblicato un provvedimento di sospensione di tutte le attività del Foro per la giornata di oggi e per la seguente giornata di domani.

IMG_6221Il presidente del Foro avezzanese, quindi, ha sospeso con valenza immediata tutte le attività in essere con esonero del personale e dei magistrati dalla prestazione del servizio fino a domani, 19 gennaio.

A fronte di ciò, le udienze penali e civili non avranno luogo. Inoltre, si è disposta anche la creazione di un presidio per le sole attività urgenti, proprio per tentare di arginare le emergenze di giustizia interne al Tribunale stesso; presidio formato dal Direttore amministrativo Maria Concetta Raimondo e dall’assistente Maria Di Sano. 

Attraverso la webcam istallata nel Tribunale di Avezzano, inoltre, è possibile osservare in tempo reale la condizione della viabilità interna alla città.  Si tratta, in assoluto, della prima web-cam che ha preso piede sul territorio comunale, grazie al Gruppo Witel, al presidente Forgillo e all’avvocato Pierluigi Oddi, presidente della Commissione informatica e formazione continua dell’Ordine degli Avvocati. ‘Congela’ immagini pronte all’uso ogni 2 minuti di orologio.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Dispersi Velino: ricerche si concentrano su Valle Majelama e Genzana

Riprese le ricerche in quota dei 4 dispersi da più di 10 giorni. Impegnati anche due cani ...
Redazione IMN

‘Halloween del contadino’ a Pescara, con gli agriturismi di Campagna Amica e le donne di Coldiretti

Redazione IMN

Da oggi l’Abruzzo è in zona rossa

I dati di ieri: già occupato il 43,7% dei posti letto in terapia intensiva
Redazione IMN