INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Il Teatro dei Marsi riapre alla prosa, si riparte da ‘Per ciò che è stato’

 

Archiviate le festività natalizie, a inaugurare la seconda parte della stagione di prosa al Teatro dei Marsi sarà “Per ciò che è stato”, produzione TSA (Teatro Stabile d’Abruzzo), con Antonello Fassari, Alessia Giangiuliani, Antonio Tintis e Mauro Santopietro. Di seguito, la trama:

«La sala conferenze di un’azienda sull’orlo del fallimento diventa crocevia di paure, desideri e speranze per un imprenditore tradito dallo Stato ma determinato a mantenere salda la sua posizione conquistata con sacrificio e coraggio. Una volontà che porta Fausto (il protagonista della storia) a mancare spesso nei confronti della famiglia, togliendo spazio al suo ruolo di padre pur di farsi carico di un’intera azienda. Antagonista della vicenda non è solo lo Stato, ma l’essere umano che si nasconde dietro ogni nostra maschera sociale».

«Credo in un teatro civile, fondamentale oggi per recuperare un rapporto logoro con chi è protagonista quanto gli attori sulla scena: il pubblicodichiara lo sceneggiatore Mauro Santopietro. Sono convinto che si debba tornare a raccontare delle storie “popolari”, alle quali il pubblico possa partecipare in maniera attiva, cercando un vero e proprio dialogo capace di moltiplicare le narrazioni per similitudini e confrontoconclude».

L’appuntamento è per giovedì 11 gennaio, a partire dalle ore 21.

 

 

Fonte e foto Teatro dei Marsi

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Vaccini, casi di mancate certificazioni a Sulmona: si verificano 50 studenti della ‘Mazzini-Capograssi’

Kristin Santucci

Sante Marie: al via il nuovo servizio di raccolta porta a porta

Redazione IMN

Avezzano, «Commercio in crescita» e oggi l’incontro in Comune tra le associazioni di categoria

Redazione IMN