INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Il Teatro dei Marsi riapre alla prosa, si riparte da ‘Per ciò che è stato’

 

Archiviate le festività natalizie, a inaugurare la seconda parte della stagione di prosa al Teatro dei Marsi sarà “Per ciò che è stato”, produzione TSA (Teatro Stabile d’Abruzzo), con Antonello Fassari, Alessia Giangiuliani, Antonio Tintis e Mauro Santopietro. Di seguito, la trama:

«La sala conferenze di un’azienda sull’orlo del fallimento diventa crocevia di paure, desideri e speranze per un imprenditore tradito dallo Stato ma determinato a mantenere salda la sua posizione conquistata con sacrificio e coraggio. Una volontà che porta Fausto (il protagonista della storia) a mancare spesso nei confronti della famiglia, togliendo spazio al suo ruolo di padre pur di farsi carico di un’intera azienda. Antagonista della vicenda non è solo lo Stato, ma l’essere umano che si nasconde dietro ogni nostra maschera sociale».

«Credo in un teatro civile, fondamentale oggi per recuperare un rapporto logoro con chi è protagonista quanto gli attori sulla scena: il pubblicodichiara lo sceneggiatore Mauro Santopietro. Sono convinto che si debba tornare a raccontare delle storie “popolari”, alle quali il pubblico possa partecipare in maniera attiva, cercando un vero e proprio dialogo capace di moltiplicare le narrazioni per similitudini e confrontoconclude».

L’appuntamento è per giovedì 11 gennaio, a partire dalle ore 21.

 

 

Fonte e foto Teatro dei Marsi

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il giornalista Fabio Iuliano porta il suo “Lithium 48” ad Avezzano

Domenica 26 la presentazione alla libreria Ubik
Redazione IMN

Guardia Ecozoofila Nazionale: reclutamento volontari

Redazione IMN

Il Capistrello vola: sbancato Sambuceto

I rovetani passano alla Cittadella dello Sport: decisivo Di Curzio
Redazione IMN