INFO MEDIA NEWS
NEWS Sport

Il Paterno ringrazia Aquino e torna a vincere

Al comunale di Capistrello, nel match valevole per il 27esimo turno di Eccellenza, il Paterno supera 2-1 un’ottima Alba Adriatica, giunta in terra rovetana senza timori reverenziali. Tra i vibratiani out il centrocampista Di Nicola. Sul fronte marsicano, invece, Lucarelli ritrova D’Amico al centro della difesa, che sostituisce inizialmente Di Stefano. Davanti, Di Ruocco e Puglia si dispongono ai lati di Aquino.

Pronti via e al 3′ l’Alba ha subito una clamorosa occasione per portarsi in vantaggio: Lazzarini, ai 20 metri, intercetta un errato passaggio di Serpietri destinato ad  Alessandroni e, di prima intenzione, calcia a botta sicura; nell’occasione è bravo a riscattarsi l’estremo marsicano, che chiude lo specchio della porta all’avversario. Il rischio corso scuote il Paterno che poco dopo 5 minuti si fa vedere con Aquino, ma il suo colpo di testa su cross dalla sinistra è facile preda di Petrini. Gli ospiti continuano a produrre gioco e al 15′, in due occasioni, sfiorano nuovamente il vantaggio: su un traversone dalla sinistra di Calvaresi, Antonacci, appostato sul secondo palo, stacca di testa ma l’urlo di gioia viene strozzato in gola dal palo; sulla respinta del montante Ianni si fa respingere la conclusione da un ottimo intervento di Serpietri. Nel momento in cui gli ospiti sembrano in controllo del match, però, il Paterno passa: Puglia raccoglie un filtrante di Vitale e all’interno dei 16 metri viene steso da Petrini, proteso in uscita; per l’Arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto va Aquino che realizza l’1-0 marsicano. La reazione albense si concretizza sui piedi Lazzarini: la punta ci prova prima al 32’ e 4 minuti più tardi con una velenosa punizione che va ad infrangersi sulla trasversale.

Nella ripresa, complice la superiorità numerica per l’espulsione di Vitale, l’Alba carica subito a testa bassa e dopo pochi minuti Lazzarini, con una palombella da 30 metri chiama Serpietri al difficile intervento; ottimo nella circostanza l’intervento del numero uno nerazzurro che storna in corner. L’Alba, al 18′, suggella il buon momento con la rete del pari: il taglio in verticale di Veccia trova la sponda di un compagno che appoggia per l’accorrente Lazzarini, bravo ad infilarsi tra le maglie nerazzurre e con un tocco a siglare l’1-1. Al 29′ i vibratiani, ancora con Lazzarini, sciupano la ghiotta occasione di portarsi sull’1-2: la punta su cross dalla destra manca il colpo vincente con la porta sguarnita. I rossoverdi schiacciano sull’acceleratore e al 33′ il Paterno evita la capitolazione grazie ad un provvidenziale intervento di Kras, che anticipa Di Giorgio pronto a ribadire in rete un cross basso dalla destra. Il forcing vibratiano non accenna a diminuire e 120 secondi più tardi Ianni, all’interno dei 16 metri, scarica per Calvaresi il cui fendente sfiora il palo alla sinistra di Serpietri. La legge del calcio, nel miglior momento dell’Alba, scatta però inesorabile: Di Ruocco, al limite dell’area, serve Aquino il cui tiro va ad infilarsi alle spalle di Petrini. E’ questa l’ultima emozione della gara; da qui al termine non succede più nulla. Il Paterno vince 2-1 e si attesta in seconda posizione solitaria, a quota 51 punti. Ora testa e gambe sono rivolte all’impegno di Coppa Italia contro il Macchia d’Isernia, vincitrice della Coppa Italia regionale molisana.

IL TABELLINO:

PATERNO-ALBA ADRIATICA 2-1 (1-0)

PATERNO: Serpietri, Di Rocco, De Iorio, Vitale, Alessandroni, D’Amico, Puglia (27’st Paris), Kras, Aquino, Bolzan, Di Ruocco (38’st Di Stefano). A disposizione: Parente, Tibaldi, Scatena, Colangelo, Laurenzi. Allenatore: Lucarelli

ALBA ADRIATICA: Petrini, Tarquini, Calvaresi, Veccia (38’st Foglia), Adamoli, Fabrizi, Di Giorgio, Ianni, Lazzarini, Florimbj, Antonacci. A disposizione: Spinelli, Tarquini, Dezi, Neri, Passamonti, Cimini. Allenatore: Lucarelli

Arbitro: Grasso di Ariano Irpino

Reti: 28’pt rig.Aquino (P), 22’st Lazzarini (A); 37’st Aquino (P)

Ammonizioni: Kras, Bolzan, Puglia, Aquino (P); Petrini, Tarquini (A)

Espulso: Vitale per doppia ammonizione

 

 

Articolo di fscamurra – Atuttocalcio.tv

Altre notizie che potrebbero interessarti

Rigopiano, il presidente della Provincia di Pescara: «Fiducia nella magistratura»

Redazione IMN

Referendum, ad Avezzano nasce comitato per il No

Nella sede di ABC istituito comitato per il No al taglio dei parlamentari
Redazione IMN

Sulmona, Casini ‘amareggiata’ per le critiche dei Comitati ambientalisti

I Comitati ambientalisti contro il comune per il nuovo cantiere Snam. Il sindaco Casini: ...
Redazione IMN