INFO MEDIA NEWS
SLIDE TV VIDEO

Il mondo della cultura riparte dopo mesi di stop

Sindaco Biondi: "Momento che va vissuto, la città si sta riempiendo"

Il Teatro Stabile d’Abruzzo lancia un segnale di rinascita dal capoluogo abruzzese, lanciando “Alza la voce”, spettacolo andato in scena la scorsa settimana al teatro ridotto dell’Aquila.

Una prima nazionale attesa e voluta dal direttore artistico Giorgio Pasotti che ha puntato sul contatto diretto con il pubblico, seppure con un numero di posti ridotti e la rigida osservazione di tutte le norme anti contagio da Covid.

Un debutto nazionale che arriva dopo un lungo periodo di chiusura delle sale, nel quale lo Stabile ha comunque messo a lavoro attori, registi e tecnici, senza alcuna sosta.

Una strategia che ha sostenuto il lavoro e che permette di tornare a far vivere i palcoscenici con spettacoli pronti per andare in scena.

Il primo cittadino dell’Aquila, Pierluigi Biondi, si è detto soddisfatto per lo spettacolo, che ha visto protagonista Giulia Michelini e l’attrice Paola Michelini, co-autrice del testo insieme a Paolo Civati.

Nonostante per L’Aquila sia sfumato il sogno di aggiudicarsi il riconoscimento di capitale della cultura 2022, che ha visto la vittoria della città di Procida, il sindaco Biondi rilancia il ruolo del capoluogo, con l’augurio che si possano replicare i numeri importanti dello scorso anno, quando a l’aquila si è registrato un incremento del 60 per cento delle presenze nella stagione estiva.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Approvato l’atto aziendale della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila: «Ora nuove assunzioni»

Redazione IMN

Borghi più belli, Abruzzo: ecco i progetti dei Comuni finanziati

Redazione IMN

A Celano 99 casi positivi al virus

Altri 4 casi di contagio registrati e comunicati ieri sera dalla Asl. Santilli: "Il distanziamento ...
Redazione IMN