INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Il maltempo lascia Aielli al buio per venti ore

Il maltempo che ha imperversato, in questi giorni, sulla Marsica non  ha risparmiato il Comune di Aielli. La bufera di neve, infatti, ha imbiancato anche quello che è stato riconosciuto come uno dei Borghi autentici più belli d’Italia, situato a più di mille metri di altitudine sul livello del mare. Le condizioni meteorologiche particolarmente critiche, verificatesi mercoledì 18 gennaio scorso, hanno ostacolato la normale viabilità e causato un black out nel paese.

La situazione vissuta dalla comunità di Aielli è diventata difficile in poche ore, lo spiega il sindaco Enzo Di Natale, contattato dalla Redazione di InfoMediaNews. «C’è stata una forte tormenta la mattina del 18 gennaio, che soprattutto ad Aielli Alto ha visto le strade venire completamente ricoperte. In alcuni punti del paese, la coltre di neve riversatasi al suolo ha toccato addirittura altezze superiori ad 1 metro». Ciò ha provocato problemi non soltanto alla circolazione, impedita dalla precipitazione che imperversava e dalla neve che ingombrava le strade, ma soprattutto alle abitazioni, poiché il peso della neve, gravando sui pali dell’elettricità, ha causato un vero e proprio black out in tutto il paese.

«Alcune zone di Aielli – continua il primo cittadino – sono, purtroppo, rimaste senza fornitura elettrica per venti lunghe ore. Una situazione pesante, iniziata mercoledì mattina alle 9, aggravatasi, poi, in seguito allo sciame sismico verificatosi a partire dalle ore 10». Ai disagi provocati dalle condizioni critiche del tempo, la paura, provocata dalla terra che tremava, ha aggiunto, quindi, il carico da novanta.

È stato possibile ripristinare la fornitura elettrica soltanto nella tarda serata di mercoledì. Afferma infatti Di Natale «Fino alla mezzanotte del 18 gennaio, quasi tutto il paese di Aielli Alto era senza corrente». Inoltre la zona industriale è rimasta priva di elettricità sino alle dodici del giorno successivo.

Il piano neve, però, ha funzionato. Una delle poche note liete da ricordare di questi giorni bui, non solo per il black out occorso. «Le strade sono state pulite, dando, ovviamente, la precedenza a quelle principali per la circolazione. Oltre all’utilizzo dei mezzi comunali – spiega il primo cittadino – abbiamo fatto ricorso anche a mezzi esterni per accelerare le operazioni di sgombero delle vie». Tuttora si continua a lavorare, per ultimare la pulizia delle aree secondarie che restano coperte dalla neve, caduta abbondantemente sulla terra di Aielli.

La situazione si sta regolarizzando. Le scuole, chiuse in questi giorni per ordine del Prefetto dell’Aquila, riapriranno, assieme a tutti gli uffici pubblici, lunedì 23 gennaio.

 

Foto di: meteoweb.eu

Altre notizie che potrebbero interessarti

Scoperta una discarica a ridosso del Parco Nazionale d’Abruzzo, Molise e Lazio

Redazione IMN

Tua, assunti 75 autisti con contratto a tempo indeterminato

Redazione IMN

Agricoltura nella Marsica, Berardinetti: «Sentiremo prima il parere dei territori»

Redazione IMN