Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Il Luco dei Marsi vince il torneo Caput Mundi di calcetto

Quasi venti giorni di gare, tutte di ottima qualità, per designare la vincitrice

Il Luco dei Marsi vince il torneo Caput Mundi di calcetto

Una organizzazione pressoché perfetta, per designare alla fine la degna vincitrice del torneo di calcetto denominato “Caput Mundi”, in una competizione che ha coinvolto i migliori calciatori marsicani e ciociari che militano nelle categorie che vanno dall’Eccellenza alla prima.
Gare sempre tirate, contrassegnate da marcature che in più di una circostanza hanno strappato l’applauso al pubblico presente.
Tiratissime le due semifinali che hanno visto l’Isola Liri superare per 7-6 il Morino e il Luco dei Marsi pareggiare per 6-6 contro il Tagliacozzo.
Nella finale disputata a Luco dei Marsi, sono quindi arrivate lo stesso Luco e l’Isola liri.
A spuntarla è stata la squadra del Luco che alla fine ha vinto per 6-5, grazie alla tripletta di Di Girolamo, la doppietta di D’Andrea e la rete di Fabrizio Marianetti.
Per i ciociari, due reti oer Musi e una a testa per Di Folco, Bonavenia e Cestra.
Al termine del torneo, miglior cannoniere è risultato Crescimbeni del Tagliacozzo, miglior portiere Salustri del Capistrello e miglior giocatore giovane De Carolis del Sora Allievi.
Nel complesso si è trattato di un torneo che ha ottenuto un ottimo riscontro di pubblico, anche perché la qualità dei giocatori è stata bel al di sopra della semplice sufficienza e le giocate che ne sono scaturite, sono risultate gradevoli in pari misura.
Adesso i protagonisti forse si riposeranno un po’, ma giusto il tempo necessario per recuperare le energie, perché la preparazione per i campionati nei quali sono impegnati, è veramente alle porte.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Giovane del Gambia arrestato per droga

Redazione IMN

Calabria-Colombia, sgominato l’asse internazionale della droga

Redazione IMN

Addio all’ex sindaco Grossi, Giovagnorio: «Era un padre e un nonno integerrimo»

Gioia Chiostri