INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV Sport

Il Comitato Regionale LND ha deciso: rinviata Cesaproba-L’Aquila

«Abbiamo appreso con soddisfazione la decisione del Comitato Regionale Abruzzo LND di rinviare a data da destinarsi la partita in questione. D’altro canto, non poteva essere altrimenti visti i tempi limitati per cercare un altro impianto sportivo». Sono queste le prime dichiarazioni del Presidente del Cesaproba, Mario Francesco Durastante, a poche ore dalla decisione definitiva del rinvio del match.

 

 

«È bene precisare che il campo di Cesaproba è dotato di tutte le agibilità previste dalla normativa vigente in materia di impianti sportivi. Solo una Istituzione disattenta e superficiale ha potuto emettere un provvedimento di diniego ad appena 24 ore dall’ultimo giorno utile per trovare soluzioni alternative e gradite», continua il Presidente Durastante. Ricordiamo, infatti, che le tempistiche imposte dalla Prefettura erano molto ridotte: poco più di 24 ore per indicare un campo sportivo sul quale disputare la gara.

 

Parole di rammarico e dispiacere, quelle del Presidente del Cesaproba, che aggiunge: «Un’istituzione che ha piegato la schiena al volere di una frangia di tifosi e di tutti coloro che avrebbero voluto vedere la partita in serenità, senza creare problemi, e a discapito di una società sportiva regolarmente iscritta».

 

Durastante tiene, però, a ringraziare il lavoro effettuato dal Comitato Regionale, che si è messo subito all’opera per cercare di trovare una soluzione consona al problema: «Al Comitato Regionale Abruzzo LND, nelle persone del presidente Ortolano e del Vicepresidente vicario Pettinari, va riconosciuto il merito di esserci stati vicini in queste frenetiche ultime 24 ore, con consigli ed incoraggiamenti, ed aver adottato, visto l’impegno da noi profuso per evitare che si ripetesse un altro caso Civitella Roveto, un provvedimento dettato dagli atti e comunque di buon senso».

 

Il Cesaproba ha cercato in tutti i modi di disputare la gara, indicando i campi di Montereale e Pizzoli: questi, però, non sono stati ritenuti idonei. Dopo il caso dell’Atletico Civitella, tocca oggi al Cesaproba un simile destino: gara rimandata a data da destinarsi e tanto rammarico. (v.d.g)

 

 

Foto di: Abruzzoweb

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tenta di rubare due valigette da un’auto, arrestato 24enne

Redazione IMN

San Benedetto, differito pagamento tassa sui rifiuti

La Giunta adotta misure per contrastare l'emergenza Covid-19
Redazione IMN

Nascerà documento congiunto tra Marsica e Valle Peligna

La battaglia sanitaria è la stessa e il documento marso-peligno in effetti potrebbe sortire un'eco ...
Redazione IMN