INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Il Cinema Astra riapre i battenti questo sabato: è ufficiale

Tutto pronto per la riapertura dopo i lavori di restyling. C'è la data di ripartenza. Nessuna cerimonia d'élite, ma struttura aperta a tutti, "come è giusto che sia", ha detto Fabio Neri, direttore dell'Astra.

Ci siamo: dopo un’attesa lunga e snervante – condita anche dai lockdown – dolorosa per tanti cinefili e appassionati di sala, riparte ufficialmente il cinema multisala ad Avezzano, perla dei film in comitiva e in famiglia (ma anche in solitudine perché no) della Marsica.

Questo sabato 2 ottobre l’Astra riapre i battenti “per tutti – specifica Fabio Neri, direttore della struttura – senza distinzioni. Anche perché il cinema è un bene collettivo e onnicomprensivo”.

Non sarà prevista in agenda, di fatti, una cerimonia di riapertura in grande stile e d’élite, a seguito dei lavori portati a termine dalla ditta Edil Global Service di Tiziano Genovesi (anche consigliere comunale), “Non vi saranno affatto – continua Neri – posti riservati; ma faremo attenzione, per la ripartenza sotto pandemia e in zona bianca, ai possessori di Green Pass, così come richiesto dalla legge”. Il multisala della città di Avezzano riaccenderà questo sabato i maxi schermi in 4 sale, poiché le altre sono ancora da ultimare.

Questa scelta è stata intrapresa proprio per non ritardare troppo la data di ripartenza dell’unico cinema della terra marsa.

E tutti noi siamo in fibrillazione: una mancanza che si è fatta sentire. Non vediamo l’ora di tornare a vedere. Insieme.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tagliacozzo commemora le vittime delle Foibe

Una toccante cerimonia in memoria delle vittime e dell’opera meritoria del giovane questore di ...
Redazione IMN

Ieri doppio intervento della Polizia Locale di Avezzano

Investito un pedone lungo via Roma, in città. Una donna anziana è stata urtata da una macchina che ...
Gioia Chiostri

Sanità, concorso pubblico per dirigenti medici di Neurologia

Il bando riguarda la Asl di Lanciano-Vasto-Chieti e la Asl della Provincia dell'Aquila.
Redazione IMN