INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

“Il canto di una terra”, Colasanti e Flacco a Chieti

Un viaggio nell’Abruzzo musicale di ieri e di oggi

Si terrà a Chieti l’evento “Il canto di una terra” un viaggio nell’Abruzzo musicale di ieri e di oggi.
La manifestazione vede due protagonisti della cultura abruzzese il maestro Maurizio Colasanti e la scrittrice Elsa Flacco, con la partecipazione del trio Rinascenza (Luca Dragani, Marco Giacintucci e Roberto Torto). La presentazione della serata è affidata al giornalista Gino Di Tizio.
Il noto direttore d’orchestra Maurizio Colasanti presenta per la prima volta a Chieti il suo saggio La musica è sfinita, uscito nel 2019 per l’editrice Excogita: un’acuta e polemica riflessione sui destini della musica e dell’arte contemporanea, che sta suscitando una vivace discussione non solo tra gli addetti ai lavori.
Già presentato al Book City di Milano e recentemente a Bruxelles, il libro ha captato l’attenzione delle più grandi testate giornalistiche italiane ed è pronto ad approdare su altri contesti internazionali.
Quella scritta da Elsa Flacco è invece una biografia, racconta la vita del musicista Giuseppe Dell’Orefice, nativo di Fara Filiorum Petri e attivo a Napoli come compositore e direttore d’orchestra nella seconda metà dell’Ottocento. Giuseppe Dell’Orefice. Un canto interrotto sulla scena napoletana dell’Ottocento trasporta il lettore nell’epoca d’oro dell’opera napoletana, in un vortice di trionfi, passioni, successi, invidie, cui segue un altrettanto rapido triste declino.
L’appuntamento è dunque, il 3 gennaio presso il Museo Barbella, ore 17.30.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Maltempo, per domani allerta gialla sull’Abruzzo

Avviso di condizioni meteo avverse. In arrivo venti di burrasca sulle regioni del Centro-Nord. ...
Redazione IMN

Nuovi Comuni dicono di sì al Cammino del Santo

Nuove adesioni per il Cammino di Francesco e Tommaso. L'intenzione è quella di avviare una ricerca ...
Redazione IMN

Venerdì nuovo Dpcm, verso altre restrizioni

Si valuta la proposta dell'Iss: scatta la zona rossa in automatico con 250 casi ogni 100mila ...
Redazione IMN