INFO MEDIA NEWS
Attualità Cultura NEWS

Il 2 febbraio a Pescara la proiezione del cortometraggio ‘L’ora di lezione’ di Luca Brunetti

Venerdì 2 febbraio 2018 alle ore 17 e 30  a Pescara ci sarà la proiezione de: ‘L’ora di lezione’. Un cortometraggio di Luca Brunetti, tratto dall’omonimo saggio di Massimo Recalcati. Sarà presente anche il regista.
L’evento è organizzato dal Centro di Clinica Psicoanalitica per i Nuovi Sintomi – ‘Jonas Pescara’ – in collaborazione con l’ACMA – Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese e con il patrocinio del Comune di Pescara

 

Alle 17 e 30 in punto presso la Feltrinelli di Pescara in via Milano (angolo Via Trento) avverrà la proiezione del cortometraggio, mentre alle ore 18 ci sarà l’intervento del regista Luca Brunetti. A seguire la Tavola Rotonda con Jonas Pescara e ACMA.

 

Luca BRUNETTI, Torino 1976, è dottore in Scienze politiche e ha anche ottenuto il diploma in Filmmaking presso la New York Film Academy di Los Angeles. Ha scritto otto lungometraggi e ha scritto, prodotto e diretto ‘L’ora di lezione’, tratto dall’omonimo saggio di Massimo Recalcati, e interpretato dall’attore Giulio Base, che ha vinto lo scorso anno il Premio Best Acting al MedFF 2017 proprio per la sua interpretazione in questo film.

 

Non è forse vero che un’ora di lezione può cambiare la vita? Non è forse vero che oggi, più che mai, la scuola, gli insegnanti, svolgono un lavoro fondamentale? E i genitori? Qual è la loro funzione nel tempo dell’evaporazione del padre?  La psicoanalisi si interroga su tali questioni.

 

‘L’essenziale dell’insegnamento consiste nel mobilitare il desiderio di sapere, nel rendere corpo erotico l’oggetto teorico’. (Massimo Recalcati, L’ora di lezione)

 

 

Fonte: Associazione ACMA

Altre notizie che potrebbero interessarti

Si barrica in casa e minaccia di uccidere la nipote

Redazione IMN

Viabilità, A24: chiusura notturna svincolo Grande Raccordo Anulare

Redazione IMN

Consiglio comunale straordinario a L’Aquila

All'Odg la vicenda Accord Phoenix che interessa numerosi lavoratori
Redazione IMN