INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Green Pass: lettera aperta degli universitari al Rettore dell’Aquila

"Selezionare gli studenti in base all'esibizione di una certificazione è un ricatto aberrante. Queste implicazioni discriminatorie contrastano con i valori dell'inclusione".

Selezionare studenti in base all’esibizione di una certificazione è un’evidente forma di discriminazione” e “affiancare la concessione dei diritti del singolo in quanto studente con l’adesione cieca alla campagna vaccinale rappresenta un ricatto aberrante e ingiustificato“. E’ destinata a far discutere la lunga lettera inviata al rettore dell’Università dell’Aquila, Edoardo Alesse, dal Coordinamento regionale abruzzese del movimento “Studenti contro il Green Pass” che ha visto formarsi gruppi con migliaia di adesioni in quasi tutti gli atenei italiani.

La notizia è stata riportata dall’Ansa.

Una lettera in cui il gruppo si dissocia dalle implicazioni discriminatorie della certificazione “che contrastano con i valori di libertà accademica, apertura, inclusione e pari dignità alla base della tradizione universitaria italiana”.

Punto per punto il gruppo elenca le contraddizioni con quanto previsto da Statuto, Carta dei Diritti degli studenti e Codice Etico dell’ateneo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Truffò Regione, dopo condanna confisca beni Angelini

Magnate sanità privata portò nel 2008 ad arresto Del Turco
Redazione IMN

Coronavirus: nessun nuovo caso in Abruzzo

Rispetto a ieri non si registra alcun nuovo caso su un totale di 1477 tamponi analizzati
Redazione IMN

VIDEO. A Tagliacozzo tengono banco le polemiche post Bilancio 2018: parlano gli assessori

Kristin Santucci