INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA

Giustizia, il sottosegretario Ferri: «al lavoro su piante organiche Tribunali»

«Stiamo lavorando per adeguare le piante organiche dei tribunali sottoposti a proroga come quelli abruzzesi». Lascia uno spiraglio a una possibile rivisitazione della legge delega con cui sono stati soppressi i tribunali non sedi di provincia il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, a margine del 6/o seminario di criminologia che si è tenuto oggi a Sulmona. «Sono uffici giudiziari che intanto funzionano bene, hanno ottimo personale sia di magistratura e amministrativo, con un’avvocatura che collabora ed è attenta – ha proseguito Ferri – L’Abruzzo è un territorio che ha bisogno di questi tribunali e l’aver prorogato al 2020 è indice di grande attenzione e importanza. Ora il tema è quello di adeguare le piante organiche. Essendo una proroga e non essendovi stata la stabilizzazione le piante organiche risultano ancora da adeguare. Stiamo affrontando questo tema». «So che la Regione – ha sottolineato Ferri – ha istituito una commissione e noi anche a livello parlamentare insieme al ministro ci stiamo confrontando con tutti, con il territorio e con i sindaci. È chiaro che anche la presenza del carcere ha un significato e quindi in una realtà dove ci sono le carceri e i presidi di legalità anche gli uffici giudiziari hanno il loro compito. Grande attenzione riserviamo a quello che verrà dal lavoro della commissione regionale – ha concluso il sottosegretario alla Giustizia – perché potrà servire per fornire quegli elementi in più che già la magistratura e l’avvocatura e anche le istituzioni locali hanno sottoposto all’attenzione del ministro».

Fonte: Ansa

Foto di sulmonapost.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ufficio ricostruzione Abruzzo, 10 nuovi assunti

Le parole dell'assessore Guido Liris:"Nuove forze per la ricostruzione, è una priorità regionale".
Redazione IMN

VIDEO. Paterno, fuori il carattere: domenica al via i Play Off

Alice Pagliaroli

Torna il “Rosario Cittadino”

Appuntamento giovedì 30 maggio in Cattedrale
Redazione IMN