INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Giuseppe Costanza, autista di Falcone, sarà ad Atri venerdì 21 aprile per incontrare gli studenti

Giuseppe Costanza, autista di Giovanni Falcone, unico sopravvissuto alla strage di Capaci del 23 maggio 1992 sarà ad Atri venerdì 21 aprile, dalle 9 e 30 alle 13, nell’Auditorium Sant’Agostino per incontrare gli studenti e i cittadini.

Durante l’iniziativa – a cura dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘Adone Zoli’, capofila del progetto nazionale Legalità ‘Ti spiego la Mafia. Parola di Tutor’ – sarà presentato il libro ‘Stato di abbandono’ (Edizioni Minerva) di Riccardo Tessarini sulla storia di Costanza, alla presenza dell’autore.

«Durante la mattinata – spiega la professoressa Pompea Mocciola, curatrice del progetto – alcuni ragazzi dell’IPIA, del Liceo e dell’ITE, e anche alcuni alunni dell’Istituto Comprensivo di Atri, intervisteranno Costanza e verrà mostrato il video realizzato dai ragazzi della II A del Liceo Classico per il concorso indetto dalla Fondazione Falcone. Saranno presentati anche i lavori prodotti dai ragazzi degli altri gruppi. Si tratta di un’importante occasione per gli studenti e non solo di incontrare una figura poco nota, ma molto rilevante per comprendere appieno questa pagina della nostra storia».

«Siamo molto orgogliosi – commenta la dirigente scolastica dell’IIS Zoli, Daniela Magno – per aver avuto l’opportunità di essere scuola capofila di questo importante progetto nazionale finanziato dal MIUR sulla legalità e di aver potuto quindi organizzare un incontro così importante e di spessore per i ragazzi e la cittadinanza. Un’occasione unica per conoscere meglio la strage di Capaci dalla viva voce di un sopravvissuto. Si tratta di un progetto importante che ha come finalità il far acquisire una coscienza civile, costituzionale e democratica oltre alla capacità di discutere, affrontare problemi e indicare soluzioni. Ha anche l’obiettivo di far acquisire consapevolezza dei propri diritti e doveri e sviluppare il senso di responsabilità e di saper apprezzare le pluralità dei soggetti e dei punti di vista come una ricchezza per tutti».

«Ospitare ad Atri Giuseppe Costanza – commentano l’assessore alla cultura al comune di Atri, Domenico Felicione e il sindaco Gabriele Astolfi – è per noi motivo di vanto e di orgoglio. Un incontro organizzato dalla scuola per i propri studenti, ma aperto alla cittadinanza tutta che invitiamo a partecipare per ascoltare una testimonianza preziosa e unica. Il racconto di una amicizia, quella tra Costanza e Falcone, di un rapporto professionale e infine quelle ore prima della tragedia. Ringraziamo la dirigente scolastica, Daniela Magno, e la professoressa Pompea Mocciola per questa importante iniziativa offerta alla cittadinanza che con orgoglio abbiamo patrocinato».

 

 

Fonte: AGI

 

Foto di: blitzquotidiano.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Grande successo per la rassegna ‘Avezzano in Cinema’, idea Festival per il prossimo anno

Redazione IMN

Non si ferma il Pucetta: Bisegna e Incerto stendono il San Gregorio

Redazione IMN

Concorsi truccati: 40 docenti indagati. Coinvolta anche l’Università “D’Annunzio”

Sgominata associazione a delinquere volta ad alterare l’esito naturale dei concorsi accademici
Redazione IMN