INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Giovagnorio: “Tagliacozzo non entra in zona rossa”

Sindaco smentisce quanto circola su Whatsapp: "Ad oggi ci sono 48 persone positive e 24 persone in quarantena, non 300"

Sanità, Giovagnorio parteciperà al sit-in

Tagliacozzo non entra in zona rossa per il momento.

È quanto precisa il sindaco di Tagliacozzo, Vincenzo Giovagnorio.

“Girano note vocali in cui qualcuno annuncia che il nostro Comune ‘la prossima settima diventerà zona rossa’ e che ci sarebbero ‘300 persone con la febbre’ e che il sottoscritto avrebbe detto a Marsilio (Presidente Giunta regionale) ‘…o chiudi tu, o chiudo io…’ per fare un lockdown totale per 14 giorni”, spiega il primo cittadino.

“Nulla di tutto ciò corrisponde a verità”, assicura.

“Il sottoscritto smentisce categoricamente che si stia per istituire una zona rossa riguardante il Territorio comunale e smentisce categoricamente di aver interpellato a riguardo il Presidente della Giunta regionale Marsilio. Al momento non si ravvede alcuna necessità di istituire una zona rossa per Tagliacozzo perché i dati in nostro possesso non lo prevedono. È privo di fondamento scientifico il dato divulgato di 300 persone con la febbre e non corrisponde a vero che n. 40 persone di origine albanese sono state riscontrate positive”, aggiunge.

“Chiunque diffonda queste notizie è invitato ad astenersi da qualsiasi iniziativa di tal fatta che ingenera allarmismo e preoccupazione – prosegue il sindaco – I contagi purtroppo sono in aumento a causa delle varianti del virus in circolazione, ma assolutamente non sono dell’entità numerica diffusa dai messaggi vocali circolanti”.

“Ciò non toglie che bisogna essere prudenti e osservare scrupolosamente le indicazioni per il contrasto e il contenimento della pandemia”, conclude.

I dati aggiornati alla giornata di ieri: 48 persone positive di cui 4 ricoverate in ospedale; 4 che stanno trascorrendo la quarantena fuori del Territorio comunale e 1 persona non residente che sta trascorrendo la quarantena in questo Comune; 24 persone in quarantena perché a diretto contatto con positivi o perché in attesa di tampone; 49 persone negativizzate dal primo gennaio 2021 ad oggi 13 marzo 2021 (+ 7 rispetto al 6 marzo scorso).

Altre notizie che potrebbero interessarti

Capistrello, cambio in panchina: ecco Paolo Giordani

L'allenatore torna sulla panchina granata
Redazione IMN

Capistrello regina della domenica calcistica

Alice Pagliaroli

Idrogeno Abruzzo, Angelosante: “2 linee bus verdi in Marsica”

Progetto Life3h. Parla il presidente della Commissione Politiche Europee in Regione: "Prepariamoci ...
Redazione IMN