INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Gerosolimo sindaco, presentata la lista di ispirazione socialista

Presentata la lista di ispirazione socialista "Avanti Sulmona" per Andrea Gerosolimo sindaco. Padovani: "Sulmona con Andrea e la sua Amministrazione fermamente sostenuta dal Partito Socialista Italiano ha un’occasione unica e storica".

E’ stata presentata la lista di espressione riformista e socialista “AVANTI SULMONA” nell’ambito della coalizione civica “Sulmona Protagonista”, a sostegno del candidato sindaco Andrea Gerosolimo.

“Voglio in primo luogo ringraziare le donne e gli uomini che hanno deciso di impegnarsi in prima persona in questa importante sfida, e li voglio citare tutti nell’ordine di lista: Taglieri Luisa, Carugno Massimo, Cinque Antonio, D’Agostino Angelo, Di Panfilo Giannantonia, Fagagnini Luciano, Giammarco Rosa, Macioci Cristiana, Mascio Gianluca, Mastrogiovanni Emanuela, Mastrogiuseppe Giulio, Pace Walter Emilio, Pallozzi Angelo, Pastorelli Giuliano, Porretta Valeria, Spino Manuel. Grazie di cuore ai tanti convenuti alla nostra iniziativa di presentazione e un saluto affettuoso ad Enzo Maraio, segretario nazionale del PSI, sempre presente ai nostri dibattiti abruzzesi. Il contributo di tutti Voi sarà essenziale per il futuro di Sulmona!”, così afferma Gianni Padovani, segretario regionale abruzzese del Partito Socialista italiano.

La coalizione Sulmona Protagonista, stretta intorno al candidato sindaco Andrea Gerosolimo, converge su un punto essenziale, per noi socialisti molto qualificante: l’importanza di progettare un percorso per la Città e per il comprensorio che sia un futuro di concreto sviluppo. Nostra esplicita priorità è rigenerare la fiducia nelle potenzialità del territorio, stimolare gli operatori economici ad investire, attrarre imprese e creare attività, con l’obiettivo della crescita e della creazione di nuova occupazione soprattutto giovanile. Sappiamo che Sulmona dispone di punti di eccellenza, ma deve lievitare come sistema e fare sistema vuol dire riunire i tasselli sparsi delle sue eccellenze ed infondere loro, dall’agroalimentare alla manifattura, dal turismo alla ricerca, dall’industria allo sport, dalla pubblica amministrazione al commercio, quell’impulso creativo che motivi i giovani a restare e può trasformare tante isole in un corpo unico, in cui pulsano le migliori energie locali. I prossimi anni saranno importanti per il destino di questo territorio, perché mai come adesso abbiamo avuto la disponibilità di risorse importanti come quelle del PNRR che si sommano a consistenti risorse ordinarie di fonte europea. In questo senso è per noi fondamentale mettere a punto ed attuare un “Programma di mandato” che sia realistico come obiettivi e rilevante come impatto, e pretendere dalla Regione il giusto ruolo e peso del comprensorio sulmonese nella geografia regionale, anche nei termini di assorbimento delle risorse finanziarie. Voglio dire che Sulmona è “polo di attrazione” per un’area vasta che comprende numerosi comuni e dovrebbe ricevere dalla Regione la quota di finanziamenti che le è dovuta per questo ruolo territoriale, mentre attualmente riceve in termini di opere e servizi molto meno di quanto equità, logica ed economia vorrebbero! Noi socialisti vogliamo e pretendiamo il riequilibrio territoriale, vogliamo e pretendiamo un programma che punti allo sviluppo e faccia di Sulmona “località centrale” di rilevanza regionale e non solo regionale. Il primo compito che noi socialisti, protagonisti di Sulmona protagonista, vogliamo svolgere con la guida di Andrea Gerosolimo è quello di coinvolgere e valorizzare i “corpi intermedi” nell’elaborare, proporre e gestire progetti rilevante di trasformazione della città. Piano regolatore generale, piano per il turismo, nuovi insediamenti industriali, progetti di sviluppo da proporre alla Regione o al Governo, progetti europei di rilievo, piano regolatore dello Sport, piani di mobilità, opere pubbliche importanti, progetti di qualità urbana: sono tutti argomenti che trovano nei corpi intermedi la naturale Agorà che deve coinvolgere il territorio nella discussione delle piccole e grandi scelte che faranno il futuro”, si legge nella nota destinata alla stampa.

“Attenzione poi a non considerare il PNRR come la “lampada di Aladino” che realizza ogni desiderio. Non è così. Troppe priorità equivalgono a nessuna priorità, è una elementare regola della programmazione che viene spesso dimenticata. E quali sono le opere pubbliche davvero essenziali per il rilancio economico duraturo di Sulmona? Se vogliamo inserirci nelle dinamiche geopolitiche vincenti e crescere, dobbiamo migliorare le grandi infrastrutture di trasporto da Ovest a Est (Barcellona/Civitavecchia/Sulmona/Ortona/Ploce) e le infrastrutture logistiche al servizio dell’industria ma soprattutto del turismo che deve essere la vera miniera di Sulmona, ad oggi inespressa potenzialità! La nuova ferrovia veloce è la madre di tutte le opere, un grande investimento che assegnerà un ruolo diverso a Sulmona come snodo logistico, commerciale e turistico di rango regionale e nazionale. Sulmona con Andrea e la sua Amministrazione fermamente sostenuta dal PSI ha un’occasione unica e storica: assumere davvero una riconosciuta centralità regionale e nazionale. L’alternativa sarebbe il declino, e noi questo non lo vogliamo. Viva Sulmona protagonista! I socialisti non solo ci sono, ma saranno determinanti per la vittoria con AVANTI SULMONA”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Tutte le luci del Natale ad Avezzano: dal campanile alla fontana, la città delle feste

Kristin Santucci

Batosta Paterno, a Cupello perde 1-0 e scala al terzo posto

Redazione IMN

È morto l’ex calciatore Sergio Catarinacci

Originario di Trasacco, è stato uno dei protagonisti della prima promozione dell'Avezzano in C2
Redazione IMN