INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA

Furto di trattori e attrezzi agricoli a Villa San Sebastiano: azienda senza più materiali per lavorare

Si apre un’altra pagina di cronaca nera locale, questa volta ai danni di un’infaticabile azienda marsicana. La pagina nera di cronaca scritta sarà destinata ad essere un vero e proprio ‘macigno’ per l’economia interna di un’intera famiglia. Due trattori sono stati rubati, infatti, nella mattinata di ieri, a Villa San Sebastiano, frazione di Tagliacozzo, provocando un’onerosa perdita ai danni di un’azienda agricola della zona. Tra le ore 10 del mattino e le 14 e 30 del primo pomeriggio, i due mezzi agricoli sarebbero stati prelevati mentre in azienda non c’era nessuno.

Il titolare, di fatti, è tornato a lavoro nel primo pomeriggio di ieri, accorgendosi, una volta giunto in azienda, del furto subito. L’azienda è collocata lungo via Delle Macchie ed è a conduzione familiare.

Al momento del furto, in azienda non v’era nessuno dei proprietari. Due trattori su tre, quindi, tutti in possesso dell’attività agricola, sono stati prelevati di mattina, per un totale di 160 mila euro di danni stimati. I due trattori sono un New Holland TM 125 ed un New Holland 80/90. 

I titolari, a quel punto, si sono diretti immediatamente dai Carabinieri di Tagliacozzo, per sporgere denuncia. Non è il primo furto di mezzi agricoli che si verifica nella zona evidenziata: altre ruberie similari, di fatti, sono accadute, circa un mese fa, già a Poggetello e a Cappadocia, paesi limitrofi a Tagliacozzo.

Sono stati prelevati, inoltre, anche attrezzi agricoli, come ganci, pale e forche. I militari stanno ora indagando sul fatto occorso.

Foto di: il Centro

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ancora sversamenti nel fiume Liri, è lo scenario di un film horror

Redazione IMN

Cambio al vertice per la Polizia Stradale: arriva Fassari

Il dirigente superiore Paolo Fassari è il nuovo dirigente del Compartimento Polizia Stradale per la ...
Redazione IMN

VIDEO. Sauli Boxe: una scuderia di campioni abruzzesi alla conquista del mondo

Gioia Chiostri