INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Furti nella Marsica: fermate 3 donne, tra cui una 16enne

I Carabinieri della Compagnia di Tagliacozzo rafforzano i controlli sul territorio. Fermate tre donne a bordo di un'auto. Trovati, nell'utilitaria, arnesi utili allo scasso.

Sono state fermate tre donne dai Carabinieri di Tagliacozzo accusate di aver messo in atto furti in casa nella Marsica. Le tre sono state proposte per l’irrogazione del Rimpatrio con figlio di via obbligatorio dai Comuni di Tagliacozzo e San Benedetto dei Marsi. Un provvedimento, questo, emesso immediatamente dal Questore di L’Aquila e notificato alle giovani.

A seguito, di fatti, di alcune segnalazioni di furto in abitazione pervenute da residenti di diversi Comuni della Marsica, e soprattutto di alcune autovetture sospette individuate in due
utilitarie di colore grigio con a bordo delle donne, la Compagnia di Tagliacozzo ha
predisposto da alcuni giorni
, recependo le indicazioni del Comando Provinciale di L’Aquila, servizi finalizzati alla repressione dei reati predatori.

Nel corso della mattinata del 6 marzo, in particolare, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno intimato l’alt ad una delle autovetture segnalate, a bordo della quale sono state identificate tre giovani donne provenienti dal campo nomadi di Roma. Gli accertamenti che ne sono scaturiti hanno permesso di acclarare come la più giovane delle fermate, una sedicenne, fosse alla guida dell’utilitaria senza essere in possesso della patente di guida.

La ragazza è stata denunciata in stato di libertà per guida senza patente perché mai conseguita, oltre a contestarle anche la recidiva poiché già sanzionata per la medesima violazione. Nel corso della perquisizione, i militari hanno accertato la presenza di diversi arnesi atti allo scasso (tre grossi cacciaviti), occultati all’interno dell’automobile, probabilmente utilizzati per entrare nelle abitazioni oggetto di furto. Pertanto le giovani sono state denunciate in stato di libertà per possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli.

Le donne, sottoposte ad un controllo in BB.DD. delle Forze di Polizia sono risultate essere
colpite da numerosi precedenti penali e di polizia specifici, in particolare per furti in abitazione e porto di oggetti atti allo scasso.

Sono tutt’ora in corso gli accertamenti anche attraverso gli altri Comandi Arma nelle cui
giurisdizioni sono stati commessi furti in appartamento, al fine di reperire ogni elemento
utile per poter ricostruire le modalità con le quali gli stessi sono stati perpetrati. Indispensabile sarà nel corso dell’attività investigativa, la collaborazione dei residenti nelle
località marsicane, attraverso le cui testimonianze si potrà far luce su molti dei furti in
abitazioni, consumati prevalentemente in orario diurno.

I Carabinieri invitano tutti i cittadini, vittime di episodi di furto nelle zone interessate agli eventi, a contattare il numero di emergenza 112 o a presentarsi presso il più vicino Comando Stazione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. ASD Lo Schioppo, cantiere di calcio: 41 bimbi palla al piede e quell’idea Perugia…

Alice Pagliaroli

VIDEO. Pineta di Avezzano tra vandali e manutenzione, Presutti: «Basta criticità con nuovo bando per il verde»

Kristin Santucci

Scuole: Avviato appalto progetto sede “Da Vinci”

Il settore edilizia scolastica della Provincia dell’Aquila ha avviato l’appalto di progettazione ...
Redazione IMN