INFO MEDIA NEWS
NEWS Servizi video VIDEO

Quaglieri a Liris: “Io dopo Tornimparte non dico una parola, pretendo stesso rispetto”

Fratelli d'Italia Marsica chiede maggiore autonomia

“Spaccature non ce ne sono. È chiaro che personalmente ho preso il 99,99 periodico di consensi nella Marsica e quindi rappresento l’espressione massima della Marsica e la rappresento attraverso gli amministratori locali, attraverso il consigliere provinciale Gianluca Alfonsi, attraverso l’Ersi (Ente Regionale Servizio Idrico), attraverso il Gal (Gruppo azione locale), attraverso tante cose a cui fanno riferimento delle espressioni territoriali”.

È quanto dichiara il consigliere regionale e uomo forte del territorio marsicano Mario Quaglieri, presidente della Commissione Sanità, analizzando la situazione di Fratelli d’Italia.

Il centrodestra marsicano, infatti, è sempre più lacerato da dissidi interni, soprattutto in seno al partito di Giorgia Meloni. I malumori interni si sarebbero acuiti a seguito dell’attività portata avanti dall’assessore regionale Guido Quintino Liris, ex vicesindaco dell’Aquila, che in questi mesi ha intessuto rapporti nella Marsica, e in particolare con il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio.

“Penso che la Marsica la conosce chi la vive, chi è nato qui: io ci sono nato, cresciuto, la rappresento, ho fatto il sindaco tanti anni, oggi faccio il consigliere regionale. A Fratelli D’Italia siamo legatissimi a livello governativo”, spiega Quaglieri.

Poi l’affondo: “È chiaro che non è che ci sono ingerenze. Io dopo Tornimparte non dico una parola, pretendo che ci sia lo stesso rapporto dopo Tornimparte verso questa parte”, conclude.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Berardinetti alla Giunta: «Servono soluzioni per i rimborsi alle aziende zootecniche»

Redazione IMN

Cultura: Franceschini spinge per riaperture

Lavoratori protestano: manifestazione il 23 febbraio. Associazioni soddisfatte per la riconferma
Redazione IMN

VIDEO. Il maltempo danneggia le colture del Fucino: intanto si pensa già al rischio siccità

Kristin Santucci