INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Firma di pregio sul Trofeo Matteotti: vince Matteo Trentin

Il campione europeo vince a Pescara e rinforza la sua candidatura per la maglia iridata. Trionfo di pubblico e organizzazione per la classica abruzzese

Firma di pregio sul Trofeo Matteotti: vince Matteo Trentin

Pescara. Torna a splendere il Trofeo Matteotti. La classica abruzzese, giunta alla 72esima edizione, regala una giornata di grande ciclismo irrompendo, nuovamente, nella scena ciclistica nazionale, in un finale di stagione già proiettato sul campionato del mondo nello Yorkshire (Inghilterra), in programma domenica prossima 29 settembre. A dar pregio alla corsa pescarese è la vittoria del campione europeo Matteo Trentin, in gara con la Nazionale italiana di Davide Cassani, che sul traguardo di Piazza Duca degli Abruzzi ha preceduto in volata il costaricano Andrey Amador (Movistar) e il giovane Daniel Savini (Bardiani-CSF).

Gara spettacolare sul classico circuito del Matteotti, 195 chilometri per duemila metri di dislivello, con l’azione decisiva partita dopo appena 38 chilometri, grazie ad un tentativo di fuga animato dagli azzurri Trentin e Matteo Fabbro, assieme ad Amador, Savini e al francese Fabien Doubey (Wanty Gobert). Quintetto di attaccanti che ha lavorato di buon accordo, giungendo al traguardo con più di trenta secondi di vantaggio sul gruppo principale, regolato dal belga Sep Vanmarcke su Manuel Belletti e l’altro azzurro Sonny Colbrelli.

Nell’ultimo test probante prima del mondiale britannico, arrivano preziose indicazioni per il CT azzurro Cassani, che ha ricevuto segnali incoraggianti dal capitano Matteo Trentin e dagli altri elementi di spicco della Nazionale, tra cui Colbrelli, che nello Yorkshire partirà con i gradi di co capitano alle spalle di Trentin. Tanti applausi da parte del pubblico pescarese per l’idolo di casa Giulio Ciccone, che si è ripresentato ai tifosi abruzzesi dopo la due giorni in Maglia Gialla nell’ultimo Tour de France.

Successo di pubblico e organizzazione per l’edizione 2019 del Trofeo Matteotti che, grazie allo spostamento in calendario e alla collaborazione tecnica con la GS Emilia, ha ritrovato quella caratura internazionale che sembrava svanita dopo le edizioni buie che avevano contraddistinto l’inizio del nuovo millennio.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Auto si ribalta lungo via Pecorale, a Trasacco: anziano conducente miracolosamente illeso

Gioia Chiostri

VIDEO. Continuano le ‘visite’ dei Carabinieri al Comune di Celano, intervista al consigliere Piccone

Gioia Chiostri

Nozze uniche a Pescina, una coppia di futuri sposi scegli per il sì la loggia del Cardinal Mazzarino

Gioia Chiostri