INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Ex asilo L’Aquila, Liris: “Simbolo di recupero socialità”

"La città si riapproprierà di uno spazio strategico, in pieno centro"

Liris torna ad indossare il camice bianco

“La posa della prima pietra per la riqualificazione dell’ex asilo di viale Duca degli Abruzzi, all’Aquila, ha un valore molto intenso. L’augurio è che la conclusione dei lavori possa coincidere con la fine dell’emergenza coronavirus: a quel punto la struttura diverrà un vero e proprio simbolo per il recupero della socialità perduta”. Lo dichiara l’assessore regionale Guido Quintino Liris.

“La delibera di Giunta regionale – dice Liris – risale al 2012, quando, da assessore provinciale, partecipai al dibattito sulla riqualificazione dell’immobile. Grazie alla Regione, all’allora assessore Paolo Gatti e alla giunta presieduta da Gianni Chiodi e anche al Ministero della Gioventù sono arrivati fondi decisivi per programmare i lavori. A questi si sono sommati quelli donati dai pensionati della Cgil.

Oggi si arriva a posare la prima pietra in un contesto urbanistico nuovo alla luce dei piani che riguardano l’area di San Basilio e dell’ex ospedale San Salvatore. Sono previsti sei-sette mesi di lavori: la speranza è che la fine del cantiere vada di pari passo con il ritorno alla normalità.

La città, nell’ambito degli sforzi per la ricostruzione post sisma 2009, si riapproprierà di uno spazio strategico, in pieno centro, dove potranno convivere giovani e anziani, con spazi ben definiti e un mix anche generazionale che ci auguriamo possa essere foriero di un nuovo modo di intendere la socialità. Ringrazio tutti coloro che si sono resi protagonisti di questa bella pagina di rinascita dell’Aquila”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Laboratorio analisi Tagliacozzo: farà capo all’Aquila, «sarà un’ottimizzazione del sistema»

Redazione IMN

Bagno di folla per Annamaria Taccone

Inaugurata la campagna elettorale della candidata sindaco Taccone. Tra gli interventi anche quello ...
Redazione IMN

Canapa light, ancora sequestri

Il NAS sequestra 20 mila di canapa light nella provincia di Chieti
Redazione IMN