INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Estate 2017 in Abruzzo: meno turisti stranieri dopo Rigopiano e il terremoto

«Rispetto a giugno 2016 si registra un incremento medio intorno al 20% e se il meteo continuerà a darci una mano possiamo dire che le prospettive saranno ancora migliori». Un flusso di turisti incentivato soprattutto nelle zone interne della Regione grazie alla collaborazione degli stessi Comuni.

Trenitalia e l’azienda di trasporti regionali Tua hanno messo in campo una politica di sconti compresi i parcheggi gratis di scambio (tra Pescara, Montesilvano e Francavilla al Mare) con le navette che conducono agli stabilimenti a loro volta convenzionati. Presenza massiccia di turisti anche nelle zone di montagna dell’Aquilano soprattutto nel week-end come ha evidenziato il direttore di Confesercenti L’Aquila, Carlo Rossi, grazie alle alte temperature e alle belle giornate.
Un mese corrente quello di luglio «che resta comunque in affanno. L’Abruzzo – ha evidenziato Rossi – per tutto l’inverno è stato identificato come un luogo insicuro: la vicenda di Rigopiano e il terremoto hanno comportato l’abbandono soprattutto degli stranieri che sono stati dirottati altrove». Analoga istantanea quella dei visitatori nei poli museali d’Abruzzo che solo nell’ultimo periodo ha fatto registrare un più 5%. Un bilancio, come ha evidenziato il direttore della Soprintendenza dell’Abruzzo, Lucia Arbace, in controtendenza rispetto al trend positivo (più 7%) a livello nazionale.

 

Fonte: AGI

 

Foto di: blog.weplaya.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Un bando per raccontare la storia di Celano

Il Comune cerca foto storiche per promuovere il territorio
Redazione IMN

Avezzano ricorda Pino Daniele in un concerto: sul palco del Teatro dei Marsi Nello Daniele

Kristin Santucci

Domani, a Bomba, l’incontro pubblico per ricordare Bertrando Spaventa a 200 anni dalla nascita

Redazione IMN