INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Esposto contro esercitazioni militari a Ocre

Ipotizzati i reati di distruzione o deterioramento di habitat all'interno di un sito protetto, delitti colposi contro l'ambiente e danneggiamento aggravato

WWF Abruzzo, Appennino Ecosistema, LIPU, ALTURA, Federtrek, Pronatura L’Aquila, Società Botanica Italiana e alcuni fra i principali botanici abruzzesi hanno inviato ieri alla Procura della Repubblica dell’Aquila un esposto per denunciare le gravi violazioni di legge in corso, chiedendo l’immediata sospensione delle esercitazioni militari autorizzate dal Comune di Ocre, in un’area delicatissima e riconosciuta di Importanza Comunitaria da una Direttiva Europea, in assenza della Valutazione di Incidenza Ambientale prevista dalla Legge.

Nell’esposto, inviato anche al Gruppo Carabinieri Forestale dell’Aquila, al Noe dei Carabinieri, al Ministero dell’Ambiente e alla Regione Abruzzo, sono ipotizzati i reati di distruzione o deterioramento di habitat all’interno di un sito protetto, delitti colposi contro l’ambiente e danneggiamento aggravato.

Si chiede anche di procedere per la violazione del Codice dei beni culturali e del paesaggio, per aver attuato l’intervento in assenza di autorizzazione, cioè di autorizzazione paesaggistica e di dichiarazione di incidenza ambientale non significativa, obbligatoria per tutte le aree della Rete Europea Natura 2000.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tenta di rubare due valigette da un’auto, arrestato 24enne

Redazione IMN

Sanità, screening di prevenzione delle patologie metaboliche per i nuovi nati

Redazione IMN

Boom contagi a L’Aquila: cresce psicosi

Sindaco Biondi: "E' un rischio calcolato, seguire norme anti-contagio".
Redazione IMN