INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Esordio col botto per ‘Festiv’Alba’: il primo appuntamento segna il tutto esaurito

Non poteva esserci esordio migliore per Festiv’Alba che domenica 9 luglio, in occasione dello del concerto di musica seicentesca “Se l’Aura Spira”, eseguito dall’ensemble La Vaghezza, ha fatto registrare il sold out al suo primo appuntamento. All’interno della splendida cornice della chiesa di San Pietro ad Alba Fucens, infatti, i 120 posti messi a disposizione dall’organizzazione sono stati occupati da altrettanti spettatori che con entusiasmo e partecipazione hanno seguito il concerto dei giovani e talentuosissimi musicisti classici.

«Siamo soddisfatti di questo risultato che premia l’impegno profuso nella promozione del festival e dei singoli eventi – dichiara Massimo Coccia, direttore artistico di Festiv’Alba – il nostro staff lavora duramente per far conoscere una manifestazione che sta rapidamente facendo parlare di sé in Abruzzo e nel centro Italia. È solo l’inizio ma siamo convinti che sarà un’edizione da incorniciare», conclude Coccia.

Con il passare dei giorni cresce l’attesa per il concerto di Diane Schuur, la cui voce, tra le più apprezzate nel panorama musicale internazionale, riaprirà ufficialmente l’anfiteatro del sito archeologico dopo alcuni anni di stand-by. La cantante e pianista statunitense, classe 1953, è universalmente riconosciuta come una tra le più autorevoli, eleganti e raffinate artiste in ambito jazz e blues. Ma non solo, la sua incredibile ecletticità le permette di spaziare attraverso numerosi generi musicali rendendo il concerto un vero e proprio viaggio nella cultura “made in U.S.A.”.

 

 

Fonte e foto Ufficio Stmpa Festiv’Alba

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Donazione organi: la famiglia dell’infermiera che oggi non c’è più in visita all’Ospedale di Popoli

Redazione IMN

L’Anpi di Pescara contro il vandalismo sul monumento Brigata Maiella

Redazione IMN

‘Ndrangheta: scattano 31 custodie cautelari, coinvolta anche L’Aquila

Tutto è scaturito dalle confessioni di un pentito detenuto nel carcere ‘Costarelle’ del capoluogo ...
Redazione IMN