INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Erasmus Plus KA2: l’Italia rappresentata dalla Marsica

La Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia partecipa al primo incontro di lavoro del progetto internazionale Erasmus + - Esperimento a catena

Erasmus Plus KA2: l'Italia rappresentata dalla Marsica La Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia La Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia ad Avezzano, gestita dall’Associazione Crescere in Parrocchia, in collaborazione con l’Associazione Soro Tori, rappresenterà l'Italia nel Progetto Erasmus Plus KA2 – Scambio di buone prassi. Il Progetto Europeo che coinvolge la Polonia in prima tappa dal 21 al 25 ottobre, la Croazia, l’Italia e la Slovenia da dove prende vita il progetto stesso. Il progetto mira a fornire opportunità di avvio precoce nelle competenze scientifiche e matematiche in eta’ prescolare mediante l’apprendimento multigenerazionale. La prima sfida affrontata dal Progetto riguarda le scarse abilità e competenze di base che comprendono un quinto degli alunni dell’UE. La seconda sfida del progetto è evitare l’invecchiamento attivo delle cellule neuronali, in quanto da ricerche scientifiche si è evidenziato che le “Vecchie” generazioni hanno una competenza scientifico/matematica maggiore rispetto ai Nativi digitali. Il gap generazionale è definito come un profondo divario culturale tra le generazioni: l’apprendimento multi generazionale rappresenta uno dei mezzi più importanti per superare queste lacune e conduce alla solidarietà sconfiggendo la violenza tra le generazioni. Il tutto sarà messo in pratica attraverso dei marchingegni meccanici che realizzeremo dopo la consegna delle istruzioni che ci sarà appunto in Polonia nella città di Danzica questi giorni di formazione saranno seguiti dalla responsabile Soro Tori Maria Consilia Antonelli, due nonni volontari dell’Associazione Felice Torge, Giuliana Carusi, Il Dirigente Scolastico della Scuola dell’Infanzia Paritaria Di Piazza Torlonia Francesca Colella; questi marchingegni Chain da cui prende il nome il progetto verranno realizzate nei diversi paesi e messi al termine del progetto in comunicazione attraverso il loro movimento in una sequenza simile al file del Domino utilizzando la barra meccanica come elemento di collegamento, realizzati nelle diverse scuole dell’infanzia Europee i bambini svilupperanno le abilità scientifiche attraverso la loro capacità manuale (manualità fine, attività grafico-pittoriche, design….) Partner di questo progetto in Italia è l’Associazione Soro Tori. l’attività di disseminazione sarà eseguita dalla Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia che coinvolgerà tutto il personale educativo nella figura del Dirigente Scolastico Francesca Colella. Nella settimana dal 21 al 25 ottobre, la S Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia e l’Associazione Soro Tori hanno partecipato al primo incontro di lavoro del progetto internazionale Erasmus + - Esperimento a catena. Rappresentanti di Slovenia, Croazia, Polonia e Italia si sono incontrati a Danzica, in Polonia. L'incontro è stato ospitato dall'International College Sp. Zo. o, Polonia. Il tema dell'articolo era Esperimento a catena sul muro e sul pavimento. Le nuove competenze e conoscenze acquisite saranno trasferite ai bambini della Scuola in collaborazione con le insegnanti e con i nonni volontari i quali realizzeranno un prototipo di gioco seguendo le linee guida europee consegnate a Danzica. Nella settimana dal 16 al 20 Dicembre l’associazione Soro Tori è stata ospita dalla Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia al fine di realizzare il gioco DOMINO (-Chain- da cui prende il nome il progetto Europeo “Chain experimental in preschool”) seguendo le indicazioni ricevute durante la trasferta a Danzica in Polonia ad Ottibre, redatte dal matematico Sloveno Stane Arth; i bambini guidati dalle insegnati,dalla referente del progetto Francesca Colella, dai componenti dell’Associazione Soro Tori e dai nonni volontari, attraverso abilità scientifiche e la loro capacità manuale hanno ultimato il gioco che rappresenterà l’Italia in Croazia. Attraverso un percorso l’udivo ed il racconto delle insegnanti i bambini hanno appreso nozioni di base riguardanti la nostra Città. Proprio in occasione della ricorrenza del terremoto del 1915 che colpì la città di Avezzano ha preso “vita” il gioco dal titolo “C’era una volta il lago...” La scuola dell’infanzia paritaria di piazza torlonia invita chiunque volesse visionare ed utilizzare il DOMINO a contattare il numero 086333111. Il progetto Chain experimental in preschool promosso è finanziato dall’Europa Ospiterà il Dirigente scolastico Francesca Colella, Maria Consilia Antonelli, i due nonni volontari Felice Torge e Giuliana Carusi dal 19 al 25 gennaio a koprivnica in Croazia dove verranno consegnate le indicazioni per il prossimo Chain.

La Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia ad Avezzano, gestita dall’Associazione Crescere in Parrocchia, in collaborazione con l’Associazione Soro Tori, rappresenterà l’Italia nel Progetto Erasmus Plus KA2 – Scambio di buone prassi. Il Progetto Europeo che coinvolge la Polonia in prima tappa dal 21 al 25 ottobre, la Croazia, l’Italia e la Slovenia da dove prende vita il progetto stesso. Il progetto mira a fornire opportunità di avvio precoce nelle competenze scientifiche e matematiche in eta’ prescolare mediante l’apprendimento multigenerazionale.

La prima sfida affrontata dal Progetto riguarda le scarse abilità e competenze di base che comprendono un quinto degli alunni dell’UE. La seconda sfida del progetto è evitare l’invecchiamento attivo delle cellule neuronali, in quanto da ricerche scientifiche si è evidenziato che le “Vecchie” generazioni hanno una competenza scientifico/matematica maggiore rispetto ai Nativi digitali. Il gap generazionale è definito come un profondo divario culturale tra le generazioni: l’apprendimento multi generazionale rappresenta uno dei mezzi più importanti per superare queste lacune e conduce alla solidarietà sconfiggendo la violenza tra le generazioni. Il tutto sarà messo in pratica attraverso dei marchingegni meccanici che realizzeremo dopo la consegna delle istruzioni che ci sarà appunto in Polonia nella città di Danzica questi giorni di formazione saranno seguiti dalla responsabile Soro Tori Maria Consilia Antonelli, due nonni volontari dell’Associazione Felice Torge, Giuliana Carusi, Il Dirigente Scolastico della Scuola dell’Infanzia Paritaria Di Piazza Torlonia Francesca Colella; questi marchingegni Chain da cui prende il nome il progetto verranno realizzate nei diversi paesi e messi al termine del progetto in comunicazione attraverso il loro movimento in una sequenza simile al file del Domino utilizzando la barra meccanica come elemento di collegamento, realizzati nelle diverse scuole dell’infanzia Europee i bambini svilupperanno le abilità scientifiche attraverso la loro capacità manuale (manualità fine, attività grafico-pittoriche, design….) Partner di questo progetto in Italia è l’Associazione Soro Tori. l’attività di disseminazione sarà eseguita dalla Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia che coinvolgerà tutto il personale educativo nella figura del Dirigente Scolastico Francesca Colella.

Nella settimana dal 21 al 25 ottobre, la S Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia e l’Associazione Soro Tori hanno partecipato al primo incontro di lavoro del progetto internazionale Erasmus + – Esperimento a catena. Rappresentanti di Slovenia, Croazia, Polonia e Italia si sono incontrati a Danzica, in Polonia. L’incontro è stato ospitato dall’International College Sp. Zo. o, Polonia. Il tema dell’articolo era Esperimento a catena sul muro e sul pavimento. Le nuove competenze e conoscenze acquisite saranno trasferite ai bambini della Scuola in collaborazione con le insegnanti e con i nonni volontari i quali realizzeranno un prototipo di gioco seguendo le linee guida europee consegnate a Danzica.

Nella settimana dal 16 al 20 Dicembre l’associazione Soro Tori è stata ospita dalla Scuola dell’Infanzia Paritaria di Piazza Torlonia al fine di realizzare il gioco DOMINO (-Chain- da cui prende il nome il progetto Europeo “Chain experimental in preschool”) seguendo le indicazioni ricevute durante la trasferta a Danzica in Polonia ad Ottibre, redatte dal matematico Sloveno Stane Arth; i bambini guidati dalle insegnati,dalla referente del progetto Francesca Colella, dai componenti dell’Associazione Soro Tori e dai nonni volontari, attraverso abilità scientifiche e la loro capacità manuale hanno ultimato il gioco che rappresenterà l’Italia in Croazia. Attraverso un percorso l’udivo ed il racconto delle insegnanti i bambini hanno appreso nozioni di base riguardanti la nostra Città. Proprio in occasione della ricorrenza del terremoto del 1915 che colpì la città di Avezzano ha preso “vita” il gioco dal titolo “C’era una volta il lago…” La scuola dell’infanzia paritaria di piazza torlonia invita chiunque volesse visionare ed utilizzare il DOMINO a contattare il numero 086333111. Il progetto Chain experimental in preschool promosso è finanziato dall’Europa Ospiterà il Dirigente scolastico Francesca Colella, Maria Consilia Antonelli, i due nonni volontari Felice Torge e Giuliana Carusi dal 19 al 25 gennaio a koprivnica in Croazia dove verranno consegnate le indicazioni per il prossimo Chain.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Premio Sulmona di giornalismo: Eleonora Daniele, Luca Telese e Monica Macchioni i vincitori

Redazione IMN

A24 e A25: «Messa in sicurezza non più procrastinabile, inammissibile stop dopo scosse»

Redazione IMN

L’Abruzzo si prepara al Torneo delle Regioni: il calcio protagonista con le categorie giovanili

Redazione IMN