INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Elezioni: “Devono essere una svolta per Avezzano”

Cavasinni (Coalizione Di Pangrazio): “Prossime elezioni svolta per il futuro degli avezzanesi. Partecipiamo tutti. Giovanni Di Pangrazio ha già spiegato cosa intende realizzare da sindaco”.

“La campagna elettorale per le amministrative di Avezzano volge al termine e il momento della consultazione elettorale è ormai alle porte. Come cittadini dovremmo forse lamentare poche proposte concrete o realizzabili, eccessivi attacchi ad hominem, troppi battibecchi personalistici distanti dai reali bisogni degli elettori? Forse. In fin dei conti, però, al netto di qualche esagerazione fisiologica, sono convinto che tutti i candidati abbiano meritato rispetto e considerazione, poiché ognuno di loro, mai come questa volta, rappresenta una parte importante della nostra comunità. Avezzano avrà bisogno di tutti”, si esprime così, in una nota stampa, il candidato alla carica di Consigliere comunale, Pasquale Cavasinni, ex direttore CNA Avezzano.

“A causa della pandemia e della cronica disaffezione alla politica, il rischio di un significativo astensionismo è aumentato. Ci farebbe comodo oggi il nostro conterraneo posto da Virgilio nell’Eneide, quell’Umbrone che dai monti dei Marsi diffondeva la sua sapienza in ambito medico. Di professionisti e di eccellenze il nostro territorio ne è comunque pieno, si tratta solo di porli nelle migliori condizioni possibili. Questo è il compito dell’amministrazione, che al contempo dovrà essere in grado di allestire progetti utili alla crescita per migliorare le condizioni di famiglie e imprese”, afferma nella nota stampa.

“Giovanni Di Pangrazio ha spiegato cosa intende realizzare da sindaco e come pensa di realizzarlo attraverso resoconti dettagliati forniti in risposta alle domande (anche alle più sottili) dei giornalisti, arrivando sovente a specificare sia le procedure da adottare, che le qualifiche professionali necessarie alla concretizzazione del programma”, scrive nel comunicato.

“Le prossime elezioni saranno una vera svolta per il futuro degli avezzanesi, un momento storico: in un modo o nell’altro, si darà inizio ad una nuova stagione politica. Piero Calamandrei sosteneva che il popolo rispetta le leggi quando ne è partecipe; ma la fiducia viene meno se non ha la convinzione che quelle leggi siano le sue leggi. Ecco perché è fondamentale che l’assordante silenzio degli astensionisti si tramuti in partecipazione al voto. Solo così faremo vincere Avezzano: uniti nella scelta dell’organizzazione politica della nostra città”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Avezzano alle prese con le demolizioni abusive: 200 interventi in itinere

Redazione IMN

Morte Ugo Crescenzi, le condoglianze di Giuseppe Di Pangrazio e del Consiglio Regionale

Redazione IMN

Cardiologia a confronto alla clinica Pierangeli

Un evento organizzato dal medico marsicano Stefano Guarracini
Redazione IMN