INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Ecco il Cis Abruzzo: l’alleato della valorizzazione territoriale è realtà

Il contratto di sviluppo, che muove i primi passi dopo l’intesa sottoscritta nel mese di marzo scorso tra la Regione Abruzzo e il ministero della Coesione Territoriale, costituisce una opportunità per l’Abruzzo per la valorizzazione del suo territorio che comprende tre Parchi nazionali, un parco regionale e ben 97 aree protette. Lo ha affermato il vice presidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, alla riunione indetta nel pomeriggio di oggi per la presentazione del CIS – Contratto Istituzionale di Sviluppo – per il Turismo Montano e Sostenibile. Presente anche l’assessore al turismo, Giorgio D’Ignazio e il presidente della Provincia dell’Aquia, Angelo Caruso. Il CIS è uno strumento concepito per accelerare e ottimizzare l’utilizzo delle risorse e degli investimenti pubblici, grazie ad una radicale semplificazione delle procedure, corsie preferenziali in tema di investimenti, possibilità di realizzazione di opere pubbliche.

Il documento – proposto dalla Regione Abruzzo – è stato sottoscritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero della Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio del Territorio e del Mare, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalle Province dell’Aquila, di Pescara, di Chieti e di Teramo, e da Invitalia – Agenzia Nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa.

Questo contratto, il primo che il Governo sottoscrive con le Regioni in materia turistica, è un’opportunità unica per valorizzare e incrementare il turismo sostenibile con particolare riferimento alle aree montane. E per il suo successo è indispensabile il supporto di tutti gli attori del territorio.

All’esito della riunione odierna, l’Abruzzo potrà presentare un pacchetto di proposte per valorizzare e incrementare il turismo montano e sostenibile, mettendo insieme tutti i progetti riguardanti le aree interne, utilizzando tutti gli strumenti di finanziamento disponibili (Masterplan per il Mezzogiorno, fondi Fas, Fesr, Psr), oltre alle risorse statali in cofinanziamento con soggetti privati.

Fonte: Regione Abruzzo

Foto di: InfoMediaNews 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Prime multe di Pasqua: due ragazzi sanzionati a Sulmona

Sono stati "beccati" dai poliziotti in giro in macchina senza motivo, ieri in mattinata, fuori dal ...
Redazione IMN

Ricostruzione L’Aquila, Biondi contro Pezzopane

Il sindaco: "Realtà travisata". Poi l'attacco: "Pronto a sfidarla alle elezioni"
Redazione IMN

Capodanno, vendita botti illegali: denunciato un uomo

Un 63enne di Chieti dovrà rispondere di commercio abusivo di fuochi artificiali
Redazione IMN