INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Domenica-Plus Ultra: contro il Pizzoli partita movimentata, finisce 1-2 e decide l’arbitro

Oggi, a tracciare i contorni, le linee, le parallele, dritte e a zig zag, del match, ci pensa lui, Mister Pietro Principe, della Plus Ultra Calcio di Trasacco, che ha assistito dall’inizio alla fine della gara, i suoi 11 ragazzi, senza mai mollare la presa e il morale sulla partita odierna. Una partita-evento, potremmo quasi dire, fra due squadre all’altezza: Plus Ultra contro Pizzoli sul sintetico di Collelongo. Giocava in casa la squadra di Trasacco. Il risultato finale, però, non ha sorriso al paese fucense d’Abruzzo, che è tornato a Trasacco con una valigia di dissapori di un certo peso specifico: tre punti persi e tre squalificati, alla fine della fiera. Ma come si è giunti a questo punto?

Parla Mister Principe, il trainer della squadra trasaccana, contattato dalla Redazione di Info Media News, con un commento a caldo: «Noi – dice – oggi siamo partiti bene, con l’approccio giusto; siamo scesi in campo vogliosi di riportare i tre punti a casa. Purtroppo, però, alla fine, ci è andata male, perché, lo dico apertamente, abbiamo trovato un arbitro non all’altezza. E posso affermare questo con umiltà, poiché anche la nostra squadra avversaria di oggi si è lamentata del comportamento arbitrale», dichiara.

52867323_318059618847859_4583427762139693056_nIl primo tempo si è chiuso con il vantaggio della squadra aquilana, ora a quota 51 punti in classifica, seconda solo a L’Aquila. «Un gol del vantaggio segnato dal vento – scherza Principe – le condizioni atmosferiche non erano ottimali, ma si poteva comunque giocare, nonostante la forte pressione ventosa. – dice – Noi abbiamo poi pareggiato a qualche minuto di distanza dall’inizio del Secondo Tempo, con la rete di Loreto Ippoliti. Successivamente, l’arbitro si è fatto sentire eccome: ha dato al Pizzoli, un rigore inesistente. Da qui l’1-2 secco e irrimediabile».

Un secondo rigore, invece, segnalato al 94esimo del Secondo Tempo, poteva essere accordato alla squadra di casa di Trasacco, ma l’arbitro, questa volta, ha optato per il No. «I nostri, poi, hanno perso un po’ la testa, è vero, lo ammetto, protestando in campo per il primo rigore dato che non c’era. Episodi di questo genere, malumori di questo tipo pesano profondamente sulla squadra e non dovrebbero accadere; tant’è che abbiamo subito due espulsioni nel giro di pochi minuti: nello specifico, quella di Angelini e di Luca Scancella. Ora il ‘brutto tempo’ si sentirà anche per i match successivi: di certo, giocare a Tagliacozzo con due espulsi e un diffidato ammonito, quindi in totale 3 squalificati, non è il massimo grado di poesia calcistica a cui ambire. Il Pizzoli si è dimostrato essere, dal canto suo, una bella squadra; la classifica, in fondo, parla da sola – racconta il Mister – anche se posso dire che, in questa domenica, ce la siamo giocata alla pari e oggi, davvero, non meritavamo affatto di perdere; il rigore ci ha tagliato le gambe, per dirla in una frase».

Eppure, eppure il Campionato di Prima Categoria, Girone A, è ancora lungo e pronto a stupire. «Avremo la possibilità – conclude il Mister – di poter accorciare i piani alti della classifica nelle prossime giornate. Ricordiamoci che domenica prossima, ci sarà la gara Pizzoli contro Celano. Vedremo come andrà». Chi dorme, insomma, non piglia punti. E la Plus Ultra di certo non è una squadra con gli occhi chiusi.

Notizia a cura dell’addetta stampa Mersia Angelini 

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Inarrestabile Capistrello: sesta vittoria consecutiva e secondo posto consolidato

Redazione IMN

Il mercato del sabato? Ecco che ritorna, il 27 ottobre si parte con la sperimentazione

Gioia Chiostri

Traffico ferroviario: rallentamenti sulla Pescara-Foggia per lo sviamento di un treno merci

Redazione IMN