INFO MEDIA NEWS
Cronaca EVENTI NEWS

Domani a Trasacco è la festa degli eroi: attestato di benemerenza per Fabrizio, Gaudio e Antonio che hanno affrontato la tragedia di Rigopiano

Fabrizio Fracassi, Gaudio Bellotta e Antonio Morisi: tre nomi giovani tutti diversi per una sola missione tutta uguale, quale quella connessa alla sopravvivenza della solidarietà e della vita nell’emergenza. Domani, alle ore 12 del mattino, nell’Auditorium locale di Trasacco intitolato ad un altro gigante di umanità, quale Pietro Taricone, si terrà la cerimonia di consegna degli attestati di Benemerenza ai tre concittadini coraggiosi, per il loro servizio di soccorso svolto nell’ultima tragedia e ferita nazionale di Rigopiano, che conteggiò 29 morti e 11 miracolati. Il mercoledì nero dell’inverno abruzzese.

Scavarono senza sosta, loro tre, per rintracciare la vita tra le macerie dell’Hotel Resort abbattuto da una crudele slavina, nel mese di gennaio scorso. Domani, alla consegna delle targhe e degli attestati, saranno presenti i ragazzi delle scuole medie della cittadina.

Una festa dell’animo solidale ed altruistico, più che un omaggio, quindi. Un grande abbraccio dato dalla comunità trasaccana ai tre uomini del coraggio. Non è facile avere il sangue freddo, in determinate situazioni. Ma, fortunatamente, a volte il cuore buono comanda sulla ragione.

I tre ragazzi verranno premiati per le loro azioni di altruismo e di audacia. Il sindaco, Mario Quaglieri, consegnerà personalmente loro una targa. Fabrizio è il più giovane dei tre, ma assieme hanno ricamato una immensa testimonianza di attivismo umano e umanitario.

Il mese di lutto dell’Abruzzo ha avuto le sue croci, ma anche i suoi esempi da imitare.

Foto di: Terni in rete

Altre notizie che potrebbero interessarti

‘Mennea Day’: una corsa indietro nel tempo che punta in direzione Sud

Redazione IMN

Sabato al Castello Orsini la premiazione della prima edizione del Premio letterario ‘Davide Andreetti’

Redazione IMN

Direzione Asl 1: a settembre tavolo coi sindacati

«Già in via di definizione le procedure di stabilizzazione per 140 operatori»
Redazione IMN