INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Dl Semplificazioni: “Risposta seria, Pd decisivo”

Pezzopane: "Premiato mio impegno per sisma, aree interne, parchi, ambiente"

Questa notte è stato approvato alla Camera il Decreto Semplificazioni/Pnrr. Questo è uno dei decreti più importanti che abbiamo approvato, perché stabilisce regole, poteri, governance e organismi utili affinché le risorse stanziate vengano effettivamente utilizzate per dare benefici ai cittadini e rilanciare il nostro Paese”.

Così Stefania Pezzopane ha commentato l’approvazione del Decreto Semplificazioni/Pnrr approvato stanotte alla Camera, in cui sono stati approvati numerosi emendamenti da lei presentati.

“L’ambiente, la salvezza del nostro patrimonio naturale, lo sviluppo sostenibile sono in cima agli obiettivi di governo del Pd e non potevamo perdere l’occasione di dare una risposta seria ai territori, alle associazioni e a sindaci e amministratori”, aggiunge.

“Grazie all’emendamento sul dissesto reg c, ci sono oltre 20 miliardi da spendere per prevenire danni, frane, alluvioni, calamità naturali e con un mio emendamento abbiamo modificato l’art. 59 del decreto, mantenendo intatto il principio di perequazione infrastrutturale ed evitando la cancellazione di ben 4,6 miliardi destinati dall’ultima Legge di bilancio alle aree interne montane, al Sud, per superare lo storico ritardo infrastrutturale. Inoltre, grazie ad una nostra proposta, viene rinviato il termine di entrata in vigore dell’articolo 177 del Codice degli appalti che prevedeva dei servizi pubblici a partire dal 31 dicembre 2021 e che metteva a rischio 150 mila posti di lavoro e la gestione efficiente di diversi servizi pubblici”.

“Sono stati approvati – ha dichiarato soddisfatta la deputata dem – anche emendamenti molto attesi nelle comunità dei parchi nazionali su governance e fruizione delle aree protette, altri importantissimi sulla semplificazione degli appalti pubblici nei territori del sisma 2009, sui nuovi compiti degli uffici speciali e sulla governance che programmerà anche con poteri di ordinanza 1 miliardo e 780 milioni appositamente destinato nel Fondo Complementare del Pnrr per le aree terremotate del 2016/17.

“Approvati anche altri emendamenti su ambiente, rifiuti, Ispra e ulteriori temi ancora. Siamo poi intervenuti sulla detenzione delle armi per tutelare la sicurezza dei cittadini, stabilendo che i sindaci dovranno comunicare alle autorità preposte l’adozione di misure o Tso connessi a patologie che possono determinare il venir meno dei requisiti per la detenzione di armi – conclude -. Purtroppo su alcune questioni non c’è stata la dovuta attenzione. Mi riferisco in particolare alla norma da me proposta per semplificare le procedure per l’internalizzazione dei lavoratori call center Inps, su cui prenderò comunque, in accordo con i sindacati, altre iniziative. Sono state settimane molto impegnative e faticose, ma il risultato raggiunto valeva la battaglia e l’impegno”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

A Luco dei Marsi continua la task force per l’ambiente: fototrappole contro gli incivili

Redazione IMN

VIDEO. Solidarietà in musica a Civitella Roveto, con il Concerto di Padre Riziero Cerchi

Kristin Santucci

L’Aquila, 5 televisori donati dal Rotary Club

Donazione del Rotary Club al reparto di Pediatria
Redazione IMN