INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Di Cintio riconferma Gallese, la Fucense punta in alto

I trasaccani preparano il futuro partendo dalla riconferma del tecnico della promozione

Di Cintio riconferma Gallese, la Fucense punta in alto

Nemmeno il tempo di festeggiare il ritorno in Promozione che la Fucense inizia già a programmare il futuro. La base solida per la ripartenza si chiama Antonello Gallese, allenatore che ha risollevato i rossoblù nell’ultima stagione riportandoli in una categoria più consona al blasone del club. “Ma il rammarico è quello di non aver festeggiato la promozione sul campo”, ammette Gallese a InfoMediaNews. “Venivano da 13 risultati utili consecutivi (di cui 11 vittorie), avevamo il miglior attacco e la miglior difesa, eravamo lanciatissimi”.

Un verdetto inequivocabile, quello arrivato dal tavolo del Consiglio Direttivo della Lega Dilettanti, “ma che sentiamo nostro”, sottolinea Gallese. La società del presidente Maurizio Di Cintio è già al lavoro per allestire un organico competitivo per il campionato di Promozione, che le ultime indiscrezioni danno diviso in tre gironi: “Siamo al lavoro per rinforzare la squadra in ogni reparto – spiega Gallese – ma confermeremo la base forte della rosa, già ben attrezzata in alcuni reparti”.

L’obiettivo sarà quello di creare il giusto mix tra giovani ed esperti, inserendo qualche elemento dalla formazione juniores, vero e proprio fiore all’occhiello del settore giovanile della Fucense. Sul fronte mercato, la società si avvarrà della collaborazione di Tullio D’Angelo, ex dirigente dell’Angizia Luco.

Sugli obiettivi Gallese è chiaro: “Il nostro presidente è molto ambizioso, il nostro obiettivo è quello di fare bene”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Opi bellezza e bandiera arancione d’Italia: alla scoperta della culla del Parco Nazionale

Kristin Santucci

Mario Fratti compie 90 anni, L’Aquila lo celebra con una giornata in suo onore

Redazione IMN

Pescina, Olivier Poncet col suo “Mazarin l’Italien”

Presentazione del libro il 1 giugno alle ore 16 presso la Casa Museo Giulio Raimondo Mazzarino
Redazione IMN