INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Danni foreste, via domande per aree cratere e nevose

Assessore Imprudente: "3 milioni per i territori interessati dal sisma 2016/2017 e dalle nevicate del gennaio 2017"

Aperti i termini per la presentazione delle domande per la concessione dei contributi del PSR destinati alla prevenzione dei danni alle foreste per i territori dei Comuni colpiti dal sisma 2016/2017 e dalle nevicate eccezionali del 2017 (c.d. cratere “nevoso”).

L’Avviso pubblico per la Sottomisura 8.3.1 del PSR 2014/2020 finanzia con contributi in conto capitale al 100% interventi volti alla prevenzione dei danni alle foreste derivanti da incendi, dissesto idrogeologico ed attacchi parassitari.

“Vogliamo dare un segnale forte di attenzione al verde d’Abruzzo che non si limiti agli spot e alle mere enunciazioni di principio – dichiara il vicepresidente della giunta regionale con delega all’agricoltura e all’ambiente Emanuele Imprudente – con questo primo avviso abbiamo, infatti, stanziato 3.000.000 di euro per i soli territori interessati dal sisma del 2016/2017 e dalle nevicate del gennaio 2017. E ne seguirà un secondo, con pari dotazione, per il resto del territorio”.

Le domande dovranno riguardare investimenti destinati a ridurre il rischio di danni al patrimonio forestale regionale, con particolare riferimento:

– alla riduzione del rischio di dissesto idro-geologico mediante realizzazione o manutenzione straordinaria di opere di regimazione idraulico-forestale;

– alla riduzione del rischio di incendio boschivo con: interventi di natura selvicolturale (sfolli, tagli intercalari, avviamento all’alto fusto di cedui invecchiati, ecc.); realizzazione di strutture fisse per l’avvistamento e il monitoraggio degli incendi; interventi di adeguamento delle infrastrutture viarie; realizzazione o manutenzione straordinaria di ricoveri e depositi per attrezzature e punti di approvvigionamento idrico;

– alla riduzione del rischio di danni da infestazioni causate da nematode del pino, cinipide del castagno e processionaria del pino.

“L’impostazione dell’avviso è chiara – conclude Imprudente – un approccio orientato alla prevenzione e alla manutenzione ad ampio spettro, per ridurre i rischi che maggiormente stanno imperversando sui nostri territori negli ultimi anni ed evitare gli interventi ex post, a seguito di stati emergenziali e calamità”.

I contributi (fino ad un massimo di 300.000 euro per domanda e per richiedente) sono concessi a copertura del 100% dei costi ammissibili a finanziamento, compresa l’IVA se non recuperabile (come nel caso degli enti pubblici).

Le domande di sostegno possono essere inoltrate solo sul portale SIAN di Agea entro 90 giorni, decorrenti dal 12 di gennaio. Il termine ultimo è quindi il 12 aprile 2022.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Flash mob “della neve”: “Turismo bianco vivrà”

Anche Ovindoli aderisce a #PerChiSuonaLaMontagna. Via libera allo sci in zona gialla. Esperti ...
Redazione IMN

Una ciclovia turistica fra Lazio e Abruzzo: nel progetto anche Carsoli

Countdown per il progetto di ciclovia finanziato dalla Regione Lazio. Carsoli è l'unico comune ...
Redazione IMN

Marcozzi: “Marsili dica come intende controllare contagi”

"Il caso De Laurentiis insegna che la prudenza deve essere la priorità"
Redazione IMN