Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Dall’USRC 300mila euro per la ristrutturazione della torre di Collarmele

 

A otto anni dal terremoto che ha colpito L’Aquila e tutto il suo circondario, sono ancora molti gli edifici e i monumenti storici segnati dalle crepe di un tempo che, da solo, non rimargina ferite profonde. Ad aver subito danni consistenti, in seguito alla notte del 6 aprile 2009, è stata anche l’imponente quanto misteriosa torre normanna, che si erge con la sua maestosità all’interno del territorio di Collarmele. Una torre, però, destinata, ben presto, a una nuova vita, grazie ai finanziamenti che arriveranno dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere.

«Al Comune di Collarmele – spiega il sindaco Antonio Mostacci alla Redazione di Info Media News – è stato concesso un finanziamento di 300mila euro per le operazioni di ristrutturazione della torre e dell’edificio ad essa adiacente». Un progetto, questo, che doveva avviarsi ad una svolta già nel 2009, quando arrivò il terremoto a bloccare qualsiasi lavoro sul nascere. Spiega, infatti, il primo cittadino: «L’edificio che affianca la torre normanna , che originariamente era un’osteria, doveva tornare ad assumere la sua primaria funzione già nel 2009, ma il sisma di L’Aquila interruppe il progetto prestabilito».

Torre ed immobile adiacente verranno quindi messi in sicurezza. «In particolare si dovrà procedere alla riparazione dei seri danni subiti dall’antica osteria, poiché soltanto attraverso di essa è possibile accedere alla torre, la quale, invece, non ha subito preoccupanti danni strutturali, ma dovrà, comunque, essere soggetta ad interventi per la sua messa in sicurezza».

A breve, quindi, il Comune passerà alla progettazione definitiva dei lavori, «per la quale si dovrà attendere anche il parere della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l’Abruzzo, per quanto riguarda le modalità di intervento». Parlando di tempi, poi, il sindaco precisa: «Credo e spero che entro un paio di mesi sarà pronto il progetto definitivo, dopo del quale si procederà alla messa in gara».

 

Foto di: flickr.com

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Avezzano, «Eligi stia sereno»

Redazione IMN

Trema di nuovo Rieti: scossa 3.3 alle ore 6 del mattino

Gioia Chiostri

Weekend di maltempo: nebbia, precipitazioni intense e nevicate fino a quote relativamente basse

Redazione IMN