INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Dall’Arabia all’Abruzzo, 29 buyers alla scoperta delle eccellenze

Operazione agrifood sostenibile. Tre giorni in tour nel territorio abruzzese: missione promossa dalla Regione Abruzzo. Imprudente: "Presenza di manager importatori di grandi mercati arabi rappresenta successo del piano di internazionalizzazione".

L’Abruzzo vi accoglie a braccia aperte, nella convinzione che questi intensi tre giorni alla scoperta del nostro territorio e delle nostre eccellenze dell’agrifood, tra cui tartufo, zafferano e olio, vi faranno innamorare dell’Abruzzo e che questa sarà la premessa per attivare feconde collaborazioni, durature relazioni commerciali ed economiche, con reciproco e grande vantaggio”.

Con queste parole il vice presidente della Giunta regionale con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, ha dato il benvenuto oggi nella sala consiliare del Comune di Pescara, alla delegazione dei 29 importanti buyers dell’Arabia Saudita ospiti fino a martedì 10 maggio in Abruzzo, nell’ambito dell’iniziativa di internazionalizzazione dell’agrifood sostenibile e d’eccellenza, portata avanti dalla Regione Abruzzo, per mano dell’Agenzia regionale per le attività produttive (Arap). Una tre giorni cadenzata da visite nelle quattro province, con degustazioni, lezioni tenute da esperti e operatori del settore, eventi specifici e diffusi di incrocio tra l’offerta interna e la domanda internazionale di operatori del settore, incontri con i media, manager di settore, opinion leader e rappresentanti istituzionali italiani ed esteri.

La delegazione araba è composta dai partecipanti alla manifestazione internazionale Cibus di Parma, conclusa ieri: si tratta di importanti manager di grande distribuzione nel mercato arabo operanti nel settore degli iper-market, dei grandi alberghi, degli autogrill, delle catene di ristoranti e dell’intrattenimento.

La missione fa parte di un più ampio piano di internazionalizzazione per le imprese, partito nei mesi scorsi ed entrato nel vivo nelle spedizioni all’Expo di Dubai e a Bruxelles.

Alla conferenza stampa, al fianco di Imprudente, hanno preso parte, il presidente di Arap, Giuseppe Savini, il vicepresidente Arap, Maria Assunta Iommi, il direttore generale, Antonio Morgante, il capo delegazione degli imprenditori sauditi, Tamer Gialal Osman e il sindaco di Pescara, Carlo Masci.

“La vostra presenza qui – ha aggiunto Imprudente -, rappresenta già un successo e un risultato concreto dell’imponente attività di conquista di nuovi mercati messa in campo dalla Regione Abruzzo, come mai era accaduto prima. Ponendo al centro proprio l’agrifood, che è il più grande veicolo di comunicazione del territorio e della sua economia”.

Ha detto a nome degli imprenditori ospiti Tamer Gialal Osman: “Siamo davvero onorati di questa grande ospitalità e lieti di avere l’opportunità di scoprire la vostra regione, conoscere a fondo i vostri prodotti di eccellenza e il territorio da dove nascono. La nostra delegazione è composta da professionisti che importano prodotti da tutto il mondo. Il made in Italy, e l’agrifood italiano sono molto apprezzati nel nostro Paese, perchè sono molto creativi ed esprimono una qualità elevatissima. Siamo convinti che da questa esperienza potranno nascere importanti e feconde relazioni”.

Il programma prevede come prima tappa il territorio pescarese, con serata al ristorante “Lu Pianellese” di Manoppello, Domani domenica 8 maggio seconda tappa in provincia dell’Aquila, con visita nel capoluogo e master class e apericena nel borgo di Navelli. Lunedì 9 maggio sarà la volta del territorio teramano, con visita ad Atri e apericena al palazzo monumentale. Infine martedì 10 maggio il territorio chietino, con visita alla Costa dei Trabocchi e cena sul trabocco Pesce Palombo di Fossacesia. I B2B con gli imprenditori e player abruzzesi che hanno risposto alla manifestazione d’interesse indetta dall’Arap, sono previsti in particolare all’hotel Villa Maria di Francavilla, dove la delegazione pernotterà, lunedì e martedì alle ore 12.30.

“Altre regioni del Nord Italia – ha detto il presidente Arap Savini – sono partite con l’internazionalizzazione molto prima di noi. Ora anche l’Abruzzo, grazie all’intraprendenza della Regione, recita un ruolo finalmente da protagonista. Siamo consapevoli che il mercato saudita è emergente nel settore del turismo, e nei prossimi anni metterà in campo enormi investimenti. In questo scenario possono recitare un ruolo importante anche nostri eccezionali prodotti come lo zafferano e tartufo, o l’olio extravergine di oliva. La mia convinzione è che tornerete in Arabia Saudita con questi prodotti, lasciando in Abruzzo un po’ del vostro cuore”.

A dare il benvenuto a Pescara alla delegazione è stato il sindaco Masci: “È un immenso piacere avervi qui, la nostra è una città di mare che guarda alle montagne, a poche decine di chilometri dalla pista da sci più a sud d’Europa. Pescara è una città effervescente aperta al futuro, con una importante università, città di affari e di grandi opportunità”.

La vicepresidente Arap, Iommi, che ha delega all’internazionalizzazione ha aggiunto: “L’Abruzzo è un caleidoscopio, dove sono certa troverete quello che cercate, a beneficio di una collaborazione foriera di grandi opportunità per il territorio che voi rappresentate, e per il nostro Abruzzo”.

Infine il dg Morgante ha colto l’occasione per fare il punto del progetto di internazionalizzazione. “In soli tre mesi abbiamo coinvolto 120 imprese abruzzesi, e oltre 100 prodotti di eccellenza. Ma non solo, stiamo monitorando anche i social e i numeri dicono che il marchio Abruzzo sta crescendo costantemente in visibilità e diffusione”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid: in Abruzzo 123 nuovi positivi

Nessuna vittima, 48 contagi nell'Aquilano
Redazione IMN

Lolli a Pineto e a Roseto per incontrare gli amministratori, una delegazione di lavoratori del Mercatone Uno e discutere sul porto turistico

Gioia Chiostri

Scuola Caruscino, lavori sicurezza sismica in vista

L’assessore Cipollone: “Una struttura moderna per un quartiere in crescita”
Redazione IMN