INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Dal sindaco di Magliano l’appello per la raccolta firme: «Chiediamo alla Provincia la messa in sicurezza per la ‘mortale’ SP 125»

«Invito tutti i miei Concittadini e quanti avranno la possibilità di raggiungere Magliano ad apporre la propria firma domani, domenica 2 dicembre, in Piazza della Repubblica, per chiedere alla Provincia di mettere in sicurezza la strada provinciale 125 con la massima urgenza e senza indugio», così lancia l’appello alla cittadinanza il primo cittadino di Magliano de’ Marsi, Mariangela Amiconi, sulla questione sicurezza che riguarda l’importante arteria stradale provinciale e dopo l’ennesimo incidente mortale registrato, avvenuto ai danni di un giovanissimo di Cese.

«Abbiamo assistito, a meno di un anno dall’ultimo incidente fatale, inermi ed impotenti, alla morte di un altro giovane, come lo era Miriam, figlio della nostra Terra, che ha perso la vita lungo la provinciale 125, che ha raggiunto livelli di pericolo inaccettabili, anche perché sono totalmente assenti barriere e guard rail. Con l’approssimarsi della stagione invernale, inoltre, la strada sarà resa ancor più pericolosa dal ghiaccio che si formerà inevitabilmente sul manto stradale», esprime il sindaco.

«Chiediamo di mettere in atto tutto quanto necessario per eliminare un gravissimo pericolo per l’incolumità degli automobilisti, rallentare la velocità delle autovetture e scongiurare altri incidenti mortali sulla provinciale 125. Sono certa che la Provincia non farà mancare la sensibilità e la vicinanza che ha dimostrato già in altre occasioni per questo territorio», domani la raccolta firme a sostegno dell’appello comunale. Si mobilita la popolazione alla luce degli ultimi fatti di cronaca.

Fonte: Comune di Magliano de’ Marsi 

Foto di: MarsicaWeb

Altre notizie che potrebbero interessarti

PNALM: individuate 37 strutture pericolose per l’orso

16 i Comuni interessati che provvederanno alla messa in sicurezza delle aree rischiose
Redazione IMN

Nuovo Governo: Bonafede alla Giustizia, si esprime Eligi: «Ora presupposti concreti per la non chiusura del Tribunale»

Gioia Chiostri

‘C’era una volta il lago’: un viaggio nel tempo e nello spazio

Redazione IMN