INFO MEDIA NEWS
Servizi video VIDEO

Crisi Covid: in Italia crollo dei lavoratori autonomi

Persi 378 mila autonomi, ogni giorno 776 partite IVA in meno

La crisi economica generata dal Covid ha colpito soprattutto gli autonomi. Su dieci posti persi, otto riguardano proprio i lavoratori autonomi. A denunciarlo è l’Ufficio studi della Cgia.

Tra febbraio 2020 e giugno 2021 – si legge nel rapporto – l’Italia ha perso 470mila occupati, di questi, ben 378mila – pari a oltre l’80 per cento del totale – sono autonomi.

In 16 mesi, dunque, il numero totale delle partite Iva presenti in Italia è diminuito mediamente di 776 unità al giorno.

I più colpiti dalla crisi pandemica sono stati prevalentemente i piccoli commercianti, gli esercenti, i collaboratori e tantissimi liberi professionisti.

Tra i lavoratori dipendenti, invece, il numero complessivo degli occupati è sceso di 92 mila unità.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Intervista a Simona Viola

Intervista a Simona Viola a Buongiorno On Air
Redazione IMN

Dispersi, domani sarà l’11esimo giorno di ricerche

Marsilio: "Avanti con le ricerche, il diritto umano di riportarli a casa c'è. Ma non è una ...
Redazione IMN

Donne democratiche, conferenza aperta

Potranno aderire anche le non iscritte al PD
Redazione IMN